A Seveso nei pressi del cimitero marocchino ubriaco minaccia e aggredisce i Carabinieri. Arrestato un 35enne con una bottiglia in mano pronto a colpire i militari.

Bloccato un marocchino ubriaco

I Carabinieri hanno arrestato un 35enne marocchino per resistenza a pubblico ufficiale. Nei pressi del cimitero di Seveso, in via Redipuglia, ha inveito, minacciato e aggredito due militari dell’Arma durante un controllo. Lo straniero, irregolare e senza fissa dimora, impugnava una bottiglia con cui ha cercato di colpire i Carabinieri.

Convalidato l’arresto del 35enne

L’arresto è stato eseguito durante una perlustrazione del territorio, all’inizio della settimana a metà pomeriggio intorno alle 17. Alcuni passanti hanno segnalato la presenza del nordafricano visibilmente alterato dal consumo di alcol e hanno subito allertato le forze dell’ordine. Il giudice del Tribunale di Monza ha convalidato l’arresto e il marocchino è stato tradotto nella casa circondariale di Monza.