Una delegazione di “Zero Waste Europe” ospite di Cem Ambiente. Ieri, martedì, una ventina di ragazzi provenienti da tutta Europa sono andati alla scoperta di Ecuo Sacco.

Tanta Europa di scena a Cavenago

La sede di Cem Ambiente ha ospitato ragazzi provenienti da Francia, Grecia, Slovenia, Repubblica Ceca, Irlanda del Nord, Cipro, Spagna, Svizzera, Romania, Austria, Albania, Lituania e, naturalmente, Italia. Ad accoglierli a Cavenago erano presente l’Amministratore unico di Cem Antonio Colombo e il direttore generale Massimo Pelti. La delegazione era composta da una ventina di ragazzi, interessati a comprendere più da vicino le strategie di raccolta differenziata che hanno portato i Comuni del bacino di Cem a raggiungere risultati di eccellenza nazionale. In particolare il Consorzio ha messo in evidenza i risultati ottenuti dall’Ecuo Sacco. Quest’ultimo, nel giro di pochi anni, ha permesso di aumentare le percentuali di raccolta differenziata. L’introduzione del sacco rosso prepagato e tracciato (blu per le aziende) hanno infatti responsabilizzato i cittadini e consentito il raggiungimento di risultati considerevoli. Presente anche l’assessore all’Ambiente del Comune di Vimercate Maurizio Bertinelli, che ha parlato dei progetti sostenibili della sua città in tema di rifiuti. La delegazione ha poi visitato la ex discarica di Cem, oggi oasi verde di 30 ettari, e gli impianti di depurazione e di produzione di biogas. 

Cos’è “Zero Waste Europe”

E’ un network composto da 29 organizzazioni europee provenienti da 24 differenti Paesi con sede a Bruxelles. Quest’anno Zero Waste Europe ha organizzato a Milano il suo Meeting annuale con l’obiettivo di vedere dal vivo esempi di buona pratica nella gestione della raccolta differenziata con il sistema PAYT (Pay As You Throw).