Vandali in azione a Concorezzo, distrutto il presepe della chiesa di Sant’Eugenio. A denunciare l’accaduto è stato il parroco don Angelo Puricelli durante la Messa di domenica scorsa.

“Preghiamo per loro”

Sagome gettate a terra, alcune distrutte, altre decapitate. Rivoltata persino la cassetta dedicate alle letterine di Natale scritte dai bambini. Questo il desolante scenario apparso nei giorni scorsi davanti alla chiesetta di Sant’Eugenio, dove alcuni vandali hanno letteralmente devastato il presepe allestito dai volontari. Un presepe artigianale, simbolo di Concorezzo, che i malintenzionati hanno pensato bene di distruggere. Ad informare la comunità di quanto accaduto è stato direttamente il parroco don Angelo Puricelli durante l’ultima Messa. Il sacerdote ha chiesto ai fedeli di pregare per chi si era macchiato di un comportamento tanto scorretto.

“Di fronte a un gesto di così poco cuore ed estrema stupidità l’unica cosa che si può fare è pregare – ha dichiarato don Angelo – La speranza è che il Signore illumini le menti di queste persone, facendo capire loro l’errore commesso”.

Lo splendido presepe, interamente realizzato in legno, è stato prontamente sistemato dai volontari della Sant’Eugenio, che lo hanno “riportato in vita” già il giorno seguente alla sua distruzione.

TORNA ALLA HOMEPAGE