Vendevano droga ai minorenni, arrestati due richiedenti asilo. Gli agenti della Polizia di Stato li hanno fermati nei giardini pubblici di via Azzone Visconti ieri, mercoledì 7 agosto 2019.

Vendevano droga ai minorenni

Non era importante se gli acquirenti avessero compiuto o meno la maggiore età. Lìunica cosa a cui pensavano i due soggetti arrestati ieri – mercoledì 7 agosto 2019 – dagli agenti della Polizia di Stato di Monza, era il profitto. Nell’ambito dell’intensificazione dei servizi di prevenzione e controllo straordinario del territorio, predisposti per contrastare reati predatori, spaccio e criminalità diffusa, il personale della Squadra volante della Questura di via Montevecchia, coadiuvato dagli equipaggi del Reparto prevenzione crimine Lombardia, ha arrestato due cittadini di origini gambiane. I due spacciatori sono risultati essere due richiedenti asilo domiciliati in due comuni diversi della Brianza, uno a Bernareggio, l’altro a Besana Brianza.

L’arresto

Gli agenti avevano notato movimenti sospetti all’interno dei giardini pubblici di via Azzone Visconti a Monza. Un’area, quella monitorata anche ieri dai poliziotti, che spesso è al centro di controlli frequenti da parte delle Forze dell’ordine. Per non insospettire gli spacciatori, dunque, il personale della Polizia ha predisposto un servizio di osservazione discreto, notando, in un paio di circostanze, alcune persone che, dopo essersi avvicinate a un gruppo di straniere, si allontanavano pochi secondi dopo. Tra questi anche un ragazzo minorenne, italiano, di 17 anni, è stato visto mentre cedeva denaro in cambio di un involucro. I tre, a quel punto, sono stati fermati separatamente. Il giovane aveva addosso quattro grammi di hashish e due di marijuana. I due stranieri, invece, A.K. di 22 anni e S.L. di 23, avevano circa 62 grammi di hashish divisi in dosi già confezionate e 35 euro di provento dello spaccio.

Leggi anche:  Espulsa dall'Italia, rientra per la seconda volta illegalmente per prostituirsi

Deferito anche un 22enne

L’acquirente è stato segnalato alla Prefettura come assuntore di sostanza stupefacente, mentre i due stranieri sono stati arrestati per spaccio e detenzione ai fini di spaccio. Nella circostanza, poi, è stato controllato, identificato e deferito all’Autorità giudiziaria anche un altro straniero di origini guineane, pregiudicato D.A.B. di 22 anni residente a Renate. I ragazzo, infatti, alla vista degli agenti si è disfatto di un involucro contenente 7 grammi di hashish. Ma una perlustrazione all’interno dei giardini, infine, ha permesso di trovare altri 50 grammi di hashish e marijuana. La droga – che era nascosta a terra – è stata sequestrata.