Venti chili di marijuana nascosta in auto. Sono stati rinvenuti dai carabinieri della Compagnia di Seregno a Carate. In tre sono finiti nei guai.

Droga in auto, arrestati

Ieri, sabato 22 dicembre, a Carate, i militari del Nucleo Operativo della Compagnia di Seregno hanno concluso una brillante operazione con l’arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti di tre giovani italiani, già noti alle forze dell’ordine. Sono I.C., 23enne di Giussano; S.C., 27enne di Seregno; e N.C. 34enne di Carate Brianza.

Al termine di un servizio di osservazione nei pressi dell’abitazione di uno  dei tre, i carabinieri hanno sorpreso due degli arrestati mentre prelevavano 20 chilogrammi di marijuana da un vano doppio fondo, apribile meccanicamente, ricavato sotto i sedili posteriori di un’auto. Quest’ultima intestata a una persona compiacente. Il terzo complice, nel mentre, aveva il compito di fare da vedetta, per segnalare l’eventuale arrivo delle forze dell’ordine.

In tre sono finiti in carcere

Fermati, i tre sono stati tradotti nel carcere di Monza su disposizione del magistrato di turno, Flaminio Forieri.
Le indagini si concentreranno ora sulla provenienza dell’ingente carico di droga che era destinata a rifornire il mercato della Brianza.
L’operazione si va a incardinare nel sempre più pressante contrasto dell’Arma dei Carabinieri contro il serio fenomeno dello spaccio di stupefacenti.