Mangiare bene e mantenersi in forma. Nel periodo invernale capita di lasciarsi sedurre da piatti ipercalorici: meglio non esagerare. Regola generale: mangiare bene, buono e tanto è un diritto che ognuno di noi ha, ma occorre ricordare che per mantenere una condizione di buona salute, è bene evitare esagerazioni o cibi troppo grassi. Con l’arrivo dell’inverno, inoltre, si tende solitamente a privilegiare i cibi ipercalorici. Molto buoni e saporiti, perfetti per le temperature rigide, senz’altro, ma da non gustare ogni giorno, per evitare di accumulare chilogrammi in eccesso.

Mangiare bene e mantenersi in forma

E’ però possibile continuare a gustare i propri piatti preferiti in versione light, limitando cioè i grassi in eccesso. Ecco qualche utile consiglio per continuare a mangiare bene e con gusto, limitando i chili di troppo. Preparare il soffritto con del vino bianco, evitando olio e burro: con il calore il vino evapora e perde il suo valore calorico, ma rende saporiti aglio e cipolla. Limitare l’uso del sale e utilizzare verdure e spezie per insaporire e colorare le pietanze: zafferano, origano, pepe, pomodorini, peperoncino. Limitare i condimenti grassi con alternative più fantasiose: spezie e funghi per i primi piatti; succo di limone o di arancia, capperi e sottaceti per carne e pesce; aceto o limone per le verdure. Preferire, ove possibile, le cotture al vapore, al forno o alla piastra rispetto al fritto. Preparare dessert a base di frutta (macedonie, frutti di bosco), yogurt magro e sorbetto.

Leggi anche:  Meno tasse sulla birra prodotta dai microbirrifici

Per contenere l’introito calorico

Per contenere l’introito calorico il consiglio è quello di consumare alimenti ipercalorici, per esempio i dolci tipici delle festività, solo in occasione delle diverse ricorrenze. Evitando di mangiarli quotidianamente nei giorni successivi, in particolare a colazione o a merenda. Non far mai mancare sulla tavola abbondanti caraffe di acqua. Bere vino rosso moderatamente. Evitare le bibite gassate e zuccherate, e i superalcolici. Evitare, per gli antipasti, preparazioni ricche in salse e preferire invece sottaceti, verdure grigliate o in pinzimonio, affettati magri e funghi. Accompagnare il secondo piatto con abbondanti verdure crude e cotte. Limitare il consumo di pane e evitare la scarpetta. Evitare di servire formaggi dopo il secondo. Portare in tavola, a fine pasto, un’abbondante porzione di frutta fresca, limitando la frutta secca e candita alle occasioni speciali. Evitare di accompagnare i dolci che si portano in tavola più spesso in inverno con creme, cioccolata e farciture varie.