Comune e Anpi hanno reso omaggio ai cinque martiri trucidati nel marzo del 1945 a Cassano d’Adda.

Onori ai cinque martiri di Cassano d’Adda

Nell’anno del Settanquatrattesimo anniversario della Liberazione l‘Amministrazione comunale e l’Associazione nazionale partigiani (Anpi), ha reso omaggio ai cinque martiri (clicca qui per conoscere la loro storia) caduti a Cassano d’Adda nel marzo del 1945, a pochi giorni dalla fine della Guerra di Liberazione.

La manifestazione

L’evento è iniziato con la Messa celebrata nella chiesa di San Zeno in città. Alle 9.45 da piazza Matteotti è partito un corteo con deposizione di una corona di alloro al Cippo dei 5 martiri. Alle 10.30 ricordati anche i deportati nei lager nazisti con la deposizione di una altra corona di alloro in via Colognesi.

Consegnate le tessere dell’Anpi ai famigliari delle vittime

Alle 10.40 ci sono stati i discrosi ufficiali tenuti dal primo cittadino di Cassano d’Adda Roberto Maviglia, dal collega di Ornago Giovanna Ronco e dal vice di Bellinzago Lombardo Michele Avola e da un componente del Direttivo provinciale dell’Anpi. Dopodiché sono state consegnate le tessere ad honorem dell’Anpi ai famigliari delle vittime commemorate in piazza.

 

Leggi anche:  "Il fascismo non è semplice opinione", il sindaco ricorda la mozione approvata in Consiglio comunale

Clicca qui per tornare alla home page e leggere altre notizie del giorno.