Festival Milanesiana 2018: 65 appuntamenti, con oltre 170 ospiti internazionali provenienti da 16 paesi e 7 mostre tra Milano, Torino, Bormio, Verbania, Collodi, Ferrara, Ascoli Piceno e Firenze.

Festival Milanesiana 2018 al via il 9 giugno

Presentato il programma della diciannovesima edizione de La Milanesiana – Letteratura Musica Cinema Scienza Arte Filosofia e Teatro, ideata e diretta da Elisabetta Sgarbi. Il tema dell’edizione 2018 è il Dubbio e la Certezza. La kermesse è promossa dal Comune di Milano ed è organizzata da I Pomeriggi Musicali/Teatro Dal Verme.

Fare rete oltre i confini meneghini

In programma – tra Milano, Torino, Bormio, Verbania, Collodi, Ferrara, Ascoli Piceno e Firenze – 65 appuntamenti, con oltre 170 ospiti internazionali provenienti da 16 paesi e 7 mostre.

Al suo diciannovesimo anno di età, La Milanesiana conferma la vocazione di manifestazione dedicata all’incontro delle arti e delle discipline scientifiche e rafforza il suo carattere di Festival itinerante che, sin dal suo nascere, ha coinvolto la città di Milano in molti spazi diversi – istituzioni, luoghi del lavoro e del confronto – per poi creare incontri inediti, per contenuto e voci, in molte altre città italiane. Il programma, ha infatti ampliato ogni anno la sua geografia. Nell’edizione 2018 si partirà, in particolare, da Torino e si arriverà sino a Ferrara, Collodi e ad Ascoli Piceno, oltre a tornare a Bormio e Verbania.

In Lombardia, Milano e Bormio. Poi Piemonte e non solo

A Bormio la Milanesiana 2018 abiterà al Museo Civico, Piazza del Kuerc.

A Milano in moltissimi diversi punti della città (qui l’elenco completo).

A Torino: Reggia di Venaria Reale.

A Verbania: Villa Giulia, Teatro Il Maggiore.

A Collodi: Parco di Pinocchio.
A Ferrara: Castello Estense.
Ad Ascoli Piceno: Teatro dei Filarmonici.
A Firenze: Refettorio di Santa Maria Novella.

Il via ufficiale a Torino

Si parte sabato 9 giugno a Torino, con la prima delle inaugurazioni in programma – la mostra fotografica Il senso dello spazio di Luigi Ghirri e Luca Parmitano – e una serata in collaborazione con la Venaria Reale, il Salone Internazionale del Libro di Torino e l’Aeronautica Militare.

Leggi anche:  Ville aperte in Brianza dal 15 al 30 settembre

Alle 20, alla Reggia di Venaria Reale, pla prima delle tre anteprime al programma di quest’anno. E lo fa con la mostra fotografica Il senso dello spazio di Luigi Ghirri e Luca Parmitano (9 giugno > 11 luglio), seguita, alle 21, da una Lectio Magistralis dello stesso Parmitano e dall’intervento del Generale dell’Aeronautica militare Settimo Caputo. A chiudere la serata un incontro tra parole e musica di Stefano Bollani con Nicola La Gioia. L’11 luglio, sempre alla Reggia, il concerto Cantiere Opera. Il melodramma italiano di e con Elio e Francesco Micheli, un incontro tra parole e musica. Con prologo di Edward Carey.

La Milanesiana a Bormio

Giovedì 28 giugno, alle 18, La Milanesiana approda nella sede inedita del Museo Civico di Bormio con la mostra Il ritratto, il volto, l’identità di Luca Vernizzi (28 giugno > 8 luglio), in collaborazione con Rotary Bormio Contea e Ciaccio Arte. A seguire, nella Piazza del Kuerc, la prima di due serate di dubbi e certezze, tra psicologia e cronaca. Con Paolo Crepet, Gianluigi Nuzzi e Massimo Picozzi. A chiudere la serata un altro concerto di Giovanni Caccamo. Il 29 giugno, invece, si parla di nuovo del tema di questa edizione, declinato nel mondo della letteratura e delle canzoni, con Andrea Vitali e Davide Van De Sfroos.

La Milanesiana a Verbania

La Milanesiana sboccia al Teatro Il Maggiore di Verbania l’11 luglio, alle 21, con un concerto di Giovanni Caccamo, preceduto da letture di Eliana Liotta e Alberto Mantovani, e il 13 luglio con uno spettacolo di Neri Marcorè, che offrirà al pubblico del Festival un incontro in musica tra Faber e Gaber. A precederlo, alle 18 a Villa Giulia di Pallanza (VB), l’inaugurazione della mostra Maurizio Bottoni. Oltre l’immagine (12 luglio > 20 agosto), in collaborazione con Città di Verbania e Auto Arona, La Casera, Falegnameria Serra 1938, Agostino Sala (Ristorante Milano di Verbania), Ciaccio Arte, Raffineria Metalli Cusiana, Libreria Alberti.