L’Orangerie della Reggia di Monza ospita una serata dedicata ad Arturo Martini. Domani, 13 giugno, incontro con l’autrice del libro “Arturo Martini. La vita in figure”.

Un libro dedicato ad Arturo Martini: se ne parla all’Orangerie della Reggia di Monza

Una serata incentrata su Arturo Martini, scultore, pittore e incisore italiano, e al libro a lui dedicato dalla storica dell’arte Elena Pontiggia, nell’ambito della rassegna “Dal Marmo al Missile” promossa da Fondazione Cariplo e dalla Fondazione della Comunità di Monza e Brianza onlus.

L’appuntamento è per domani, giovedì 13 giugno, alle 18 nella prestigiosa sede dell’Orangerie della Villa Reale. Qui l’autrice del volume racconterà la vita, prodigiosa e a tratti difficile vissuta dall’artista, nato nel 1889 e venuto a mancare nel 1947.

Tante opere famose

Martini è stato un artista ricchissimo, che si è espresso con altrettanto vigore nel legno e nella pietra, nella creta e nel bronzo. Tra le opere più celebri Il bevitore (1926), La pisana (1930), La sete (1934) e soprattutto la Donna che nuota sott’acqua (1942).

L’autrice del libro, Elena Pontiggia, è una storica dell’arte e docente all’Accademia di Brera. Si occupa in particolare dell’arte internazionale fra le due guerre e del rapporto fra modernità e classicità. Collabora con La Stampa e varie riviste, e ha curato numerose mostre sull’arte italiana del Novecento.

Leggi anche:  Festa del corpo musicale, una sinfonia di cibo e balli

La rassegna

L’evento dedicato a Martini fa parte della rassegna “Dal Marmo al Missile“, ospitata nelle prestigiose sedi dell’Orangerie della Villa Reale e dei Musei Civici fino al 13 ottobre. L’esposizione accoglie un itinerario di oltre 70 opere ed è organizzata in partnership con Gallerie d’Italia e Fondazione Luigi Rovati, in collaborazione con il Comune di Monza, la Reggia di Monza e i Musei Civici di Monza, con il patrocinio del MiBACT – Ministero per i Beni e le Attività Culturali e della Provincia di Monza e Brianza e con il contributo di Regione Lombardia.

Il filo conduttore

Il titolo della rassegna “Dal marmo al missile” sintetizza il filo conduttore del percorso espositivo, ovvero il legame fra tradizione e innovazione, fra la dimensione valoriale, etica e identitaria del territorio monzese e la sua propensione allo sviluppo. E il doppio fil rouge si dipana in mostra lungo un percorso che spazia da un pregevole esemplare di arte etrusca al contemporaneo. Il percorso espositivo è suddiviso in tre sezioni, due ospitate all’Orangerie e la terza nella sala espositiva dei Musei Civici, nel centro cittadino.

Per informazioni www.reggiadimonza.it