Maria Pellino, la poetessa dell’Adda, residente a Trezzo sull’Adda continua a ricevere consensi per la sua prolifica vena poetica e non solo.

Diploma d’onore con encomio per Maria Pellino, poetessa dell’Adda

La trezzese Maria Pellino, poetessa per passione, continua a ricevere riconoscimenti per le sue liriche e non solo. Recentemente, infatti un suo componimento ha ricevuto il diploma d’onore con encomio alla quinta edizione del premio internazionale Michelangelo Buonarroti. La manifestazione, la cui serata finale è in programma sabato 23 novembre 2019 in Toscana, e per la precisione a Seravezza in provincia di Lucca, ha visto partecipare poeti di ogni età, provenienti da tutta la Penisola e non solo.

Una poetessa pluripremiata che eccelle anche in altri campi dell’arte

Per Maria Pellino, il diploma d’onore con encomio ottenuto alla quinta edizione del premio internazionale Michelangelo Buonarroti, è soltanto l’ultimo di una lunga serie iniziata ormai qualche anno fa. A fine settembre, infatti, la trezzese aveva ricevuto una menzione di merito per l’opera “Se dell’attimo” al “Premio Grimolado I”, che si è tenuto a Grimaldi nella chiesa del Convento. A ottobre, invece, a Genova, con la lirica “Se”, aveva ricevuto il premio Enotria 2019 per le arti letterarie per il quarto concorso artistico “Apri il cuore alla poesia”. Invece, alla terza edizione del concorso Ars mea, Pellino ha ricevuto una segnalazione di merito per la fotografia artistica, intitolata “Il riflesso del pensiero”. Infine, è stata invitata a partecipare all’Odissey international festival of arts & culture in programma in Tunisia dal 21 al 24 marzo del 2020.

Leggi anche:  Paolo Cognetti incanta ed emoziona Concorezzo

Clicca qui per tornare alla home page e leggere altre notizie del giorno.