Pizzoccheri fatti in casa sono un piatto tipico valtellinese che negli ultimi anni è stato  ampiamente rivalutato.  Per mangiarli a regola d’arte bisognerebbe recarsi a Teglio, nell’antico capoluogo di valle, dove la specialità a base di grano saraceno è stata inventata e dove, non a caso, sorge oggi l’Accademia del pizzocchero.

Pizzoccheri fatti in casa, gli ingredienti per la pasta

Se però si è a casa, come fare per preparare il piatto da sé? Le possibilità sono due. Chi ha tempo può impastare con acqua quanto basta, circa 500 grammi di farina di grano saraceno e farina bianca, miscelandole tra loro in proporzione variabile a seconda dei gusti. Il composto così ottenuto può essere steso con il mattarello su un piano di lavoro ben infarinato. Una volta ottenuto un foglio dello spessore di circa 3 millimetri dividerlo in tre parti uguali, sovrapporle e tagliare listarelle larghe circa mezzo centimetro, dando forma ai tradizionali pizzoccheri. La seconda via, se il tempo manca ma la voglia dei pizzoccheri è tanta, è quella di acquistare la pasta già pronta  prodotta dai migliori pastifici del territorio: per quattro persone circa 600 o 700 grammi.

Gli ingredienti per il condimento

Nel rispetto della tradizione valtellinese, gli ingredienti per il condimento dei pizzoccheri fatti in casa sono i seguenti. Circa 200 grammi di burro, 250 grammi di di Valtellina Casera Dop, 150 grammi di formaggio grana grattugiato, 250 grammi di patate, uno spicchio d’aglio e pepe quanto basta.

Procedimento

Il procedimento è semplice. Portare l’acqua a ebollizione e salare. Gettare dapprima le patate tagliate a pezzi e lasciarle cuocere per sette minuti. Trascorso questo tempo aggiungere le foglie di verza e lasciarle lessare per un tempo analogo. Infine gettare i pizzoccheri e cuocerli ancora per sette minuti (In caso di pasta confezionata, leggere le tempistiche del produttore). Durante le operazioni di cottura tagliare il formaggio a cubetti e predisporre nelle vicinanze una pirofila. A cottura ultimata con una schiumarola prelevare il contenuto della pentola e creare uno strato di fondo nella pirofila stessa, quindi sovrapporre uno strato di formaggio e procedere così fino all’esaurimento degli ingredienti. Alla fine mantecare con il burro preventivamente fuso insieme allo spicchio d’aglio. Quando tutti gli ingredienti saranno perfettamente amalgamati e i formaggi fusi e filanti sarà possibile impiattare.
Chi lo desidera può spolverare con pepe e grana.

Inutile dire che un buon piatto di pizzoccheri IGP, cucinato a regola d’arte, porta il buon umore in tutta la famiglia!