Ricetta pizzoccheri con coste, piatto gustoso che non ha nulla da invidiare alla ricetta originale, con le verze. Anche in Valtellina, infatti, qualora le verze non siano disponibili perché fuori stagione, le coste sono ammesse per la preparazione di questa gustosa specialità.

Ricetta pizzoccheri con coste, ingredienti

La ricetta dei pizzoccheri con coste non varia rispetto a quella per la preparazione dei pizzoccheri con le verze. L’unica variante, infatti, riguarda la sostituzione delle verze con le coste. Per quattro persone servono circa 320 grammi di pizzoccheri, 200 grammi di burro, 250 grammi di formaggio Valtellina Casera, 150 grammi di formaggio grana grattuggiato, 200 grammi di coste, 250 grammi di patate tagliate a dadini, uno spicchio di aglio e, per chi lo gradisce, pepe.

Procedimento

Una volta preparata la verdura, ovvero lavate le coste e dadolate le patate, si riempia d’acqua una pentola capiente salandola quanto basta. Raggiunta l’ebollizione, gettarvi le patate che dovranno cuocere per sette minuti. Trascorso il tempo, è il momento di buttare in pentola anche le coste che, a propria volta, dovranno bollire per sette minuti. Trascorsi anche questi, si butteranno nella stessa pentola anche i pizzoccheri che dovranno cuocere invece per 12-15 minuti. Nel frattempo tagliare in piccoli pezzi il formaggio e preparare il burro fuso insaporendolo con uno spicchio d’aglio.

Leggi anche:  Val Camonica, 40 anni di riconoscimenti Unesco in Lombardia

E’ pronto!

Quando i pizzoccheri saranno pronti, scolarli insieme alle verdure con l’apposita schiumarola e versarli in una terrina di ceramica dove si sarà versata una parte del burro fuso e del formaggio. Adagiarvi sopra uno strato di pizzoccheri e mettervi ancora la parte restante del formaggio. Coprire il tutto con un ultimo strato di pasta e verdure e quindi innaffiare con quel che resta del burro fuso. Mantecare per qualche istante con amore e quando il formaggio sarà caldo e filante… buon appetito.

Pizzoccheri ricchi di fibre

I pizzoccheri si producono utilizzando un’elevata percentuale di grano saraceno. Si tratta di una pasta tradizionale valtellinese meno calorica di quella di grano duro e più ricca di fibre. Oltre che per la ricetta pizzoccheri con coste possono anche essere utilizzati per preparare altri piatti sempre buoni, saporiti e portatori di benessere.