Il gruppo musicale La Malaleche e i musicisti dell’Associazione & Fondazione Stefania vi aspettano il 16 giugno prossimo per una serata live in favore del progetto Palco senza Barriere.

La Malaleche e Palco senza Barriere

Una serata insieme ai musicisti della band La Malaleche e del gruppo Soundbeam dell’associazione Stefania, il tutto a favore del progetto Palco senza Barriere. Sabato 16 giugno alle 21 in piazza 4 Novembre alle 21 a Lissone (durante l’Open festival), i due gruppi vi aspettano per una serata all’insegna della musica e della beneficenza.

Serata live a Lissone per La Malaleche e il progetto Palco senza Barriere
Cristian e Felicita, due partecipanti al progetto

Il progetto

Palco Senza Barriere è un progetto di Associazione & Fondazione Stefania che coinvolge persone disabili del Centro diurno in un percorso di costruzione di un vero show musicale. In relazione con artisti professionisti e operatori del Terzo settore con una formazione musicale, i ragazzi vivranno l’esperienza artistica in tutta la sua completezza: dalla preparazione in studio alla performance dal vivo. Il tutto affiancati da una vera band, La Malaleche.

Leggi anche:  Arriva il Villaggio di Natale in piazza Confalonieri FOTO

Creato ad hoc per l’occasione anche un brano dal titolo “La differenza non è una sottrazione“, che guarda caso è anche il motto dell’associazione Stefania.

QUI POTETE TROVARE LE INFO SULL’EVENTO DEL 16 GIUGNO

In vista dell’evento del 16 giugno ecco un breve frame delle prove con i ragazzi di Associazione Stefania:

Per vivere l’esperienza musicale e artistica in prima persona

Nato dall’incontro tra il laboratorio musicale Soundbeam realizzato da anni all’interno di Fondazione Stefania e la band patchanka La Malaleche, il progetto Palco senza Barriere mira alla realizzazione di veri spettacoli musicali aperti al pubblico. L’aspetto innovativo di “Palco senza barriere” non è solo portare persone con disabilità a vivere in prima persona l’esperienza artistica/musicale, ma quello di promuovere un percorso creativo, coinvolgente e altamente condiviso da tutti, pubblico compreso.

Qui info e donazioni al progetto