Seveso, boom di partecipanti al premio letterario “Emanuela Radice”. Con i 215 racconti raccolti da tutta Italia si sono chiuse le iscrizioni della seconda edizione promossa dall’associazione Bottega Letteraria. Le premiazioni saranno sabato 14 settembre.

Premio “Emanuela Radice”: grande successo

Con un riscontro che conferma i risultati della prima edizione, si è chiusa la prima fase del Premio Letterario 2019 “Emanuela Radice”. I racconti brevi, inviati da tutta Italia, sono stati 215, a dimostrazione che il tema proposto (“Il tempo: relativo e indeterminato, irreversibile e circolare, scaduto e beffardo”), nonostante la difficoltà dello stesso, è stato affrontato con entusiasmo anche quest’anno. Il concorso letterario nazionale si impegna a tenere viva la memoria di Emanuela, grazie all’impegno dell’associazione promossa da Christian Zugni, marito della donna e da Riccardo Busetto.

Valutazioni in corso

La valutazione dei 215 racconti inviati da tutta Italia è al momento in corso. A giudicare e selezionare i 10 racconti finalisti sarà una giuria tecnica e di qualità, presieduta dal professor Hafez Haidar e composta da Nicoletta Sipos, Michela Tilli, Marco Speciale, Anna de Castiglione e, da quest’anno, anche dal giovane autore Emanuele Altissimo. La giuria decreterà i tre vincitori del Premio e le menzioni speciali sabato 14 settembre nella giornata di premiazione. “Luogo e orario saranno comunicati entro il mese di agosto” fanno sapere dall’associazione.