“Ville aperte in Brianza”, la sedicesima edizione della manifestazione è in programma dal 16 al 30 settembre.

Ville aperte in Brianza per riscoprire il nostro patrimonio culturale

“Ville aperte in Brianza”, la sedicesima edizione della manifestazione è in programma dal 16 al 30 settembre. L’iniziativa propone visite guidate alla riscoperta del sorprendente patrimonio culturale della Brianza. Oltre 150 siti pubblici e privati, tra ville, palazzi, parchi e giardini, chiese e musei nel territorio delle cosiddette “Brianze”, comprendente territori monzesi, comaschi e lecchesi, unitamente a quelli del nord di Milano e per la prima volta della provincia di Varese, spalancheranno le porte al pubblico.

La rassegna è promossa dalla Provincia di Monza e della Brianza in collaborazione con le Province di Como e di Lecco: 34 i Comuni aderenti per MB, 7 per Como, 24 per Lecco, 3 per l’area della Città Metropolitana di Milano e 1 per la Provincia di Varese, per un totale di 69 comuni aderenti, oltre a numerosi partner tra associazioni e fondazioni culturali del territorio.

Leggi anche:  Via il porfido dal centro di Renate, arriva l'asfalto

Le Ville di delizia

Desio, Villa Tittoni

Le ville gentilizie, note anche come “ville di delizia”, che costellano il territorio a nord di Milano, hanno raggiunto nel corso del ‘600 e ‘700 il loro massimo splendore. Una magnificenza di architetture commissionate dalle grandi famiglie nobiliari dell’epoca: residenze monumentali con vasti parchi, strutturati con giardini all’italiana e all’inglese e ricche di opere d’arte che saranno visitabili nel corso della manifestazione.

Online tutte le info per scoprire il vasto patrimonio culturale che spalancherà le sue porte: www.villeaperte.info.