“Ville aperte in Brianza”, la sedicesima edizione della manifestazione è in programma dal 16 al 30 settembre.

Ville aperte in Brianza per riscoprire il nostro patrimonio culturale

“Ville aperte in Brianza”, la sedicesima edizione della manifestazione è in programma dal 16 al 30 settembre. L’iniziativa propone visite guidate alla riscoperta del sorprendente patrimonio culturale della Brianza. Oltre 150 siti pubblici e privati, tra ville, palazzi, parchi e giardini, chiese e musei nel territorio delle cosiddette “Brianze”, comprendente territori monzesi, comaschi e lecchesi, unitamente a quelli del nord di Milano e per la prima volta della provincia di Varese, spalancheranno le porte al pubblico.

La rassegna è promossa dalla Provincia di Monza e della Brianza in collaborazione con le Province di Como e di Lecco: 34 i Comuni aderenti per MB, 7 per Como, 24 per Lecco, 3 per l’area della Città Metropolitana di Milano e 1 per la Provincia di Varese, per un totale di 69 comuni aderenti, oltre a numerosi partner tra associazioni e fondazioni culturali del territorio.

Leggi anche:  Spina bifida curata nell'utero, al San Raffaele la prima in Europa

Le Ville di delizia

Desio, Villa Tittoni

Le ville gentilizie, note anche come “ville di delizia”, che costellano il territorio a nord di Milano, hanno raggiunto nel corso del ‘600 e ‘700 il loro massimo splendore. Una magnificenza di architetture commissionate dalle grandi famiglie nobiliari dell’epoca: residenze monumentali con vasti parchi, strutturati con giardini all’italiana e all’inglese e ricche di opere d’arte che saranno visitabili nel corso della manifestazione.

Online tutte le info per scoprire il vasto patrimonio culturale che spalancherà le sue porte: www.villeaperte.info.