Per tante – troppe – attività che chiudono battenti, c’è anche chi vede nel commercio un’opportunità di rilancio per la propria carriera. Anche perché, se è vero che, di questi tempi, gestire un negozio semplice non è, è altrettanto vero che ormai nemmeno lavorare per una banca o per una grande multinazionale rappresenta più una garanzia. E così c’è chi, come Piera e Raffaele, sceglie di mettersi in gioco, rilevando un’attività e dandole una seconda vita.

Due amici e un’edicola

Ha riaperto i battenti, con una gestione tutta nuova, l’edicola di via Vittorio Veneto, a Triante, a Monza. Timonieri dell’impresa, come si diceva, Piera – 57 anni – e Raffaele (52), amici di vecchia data che hanno deciso di dare una svolta alla propria vita professionale rialzando la saracinesca del chiosco che sorge nel cuore del quartiere, all’incrocio con via Cavallotti, e che ha preso il suggestivo nome di «Leggi che ti passa».

Il quartiere ringrazia

Una riapertura che ha significato tanto per il quartiere, «orfano», tra gli altri, del cinema Metropol. Lei aveva già un’edicola a Lazzate, mentre lui, residente a Lentate, aveva perso il lavoro. «Abbiamo deciso di puntare su Monza, città che amiamo molto e che ha già risposto benissimo al nostro arrivo», hanno affermato soddisfatti. L’edicola, rinnovata, oltre ai giornali e ai periodici (Giornale di Monza compreso!), hanno anche prodotti come le cialde dei caffè e altri servizi utilissimi per il quartiere.