La maggior parte delle persone, quando si trova a dover arredare un bagno lungo e stretto non sa come muoversi. Del resto, il rischio di commettere qualche errore è sempre dietro l’angolo. Tuttavia, non bisogna scoraggiarsi, poiché, per ottenere un buon risultato, basta seguire alcuni semplici consigli. La prima cosa da fare è valutare lo spazio a disposizione, avendo cura di non tralasciare i punti inamovibili, come porte e finestre.

A questo punto è fondamentale cominciare a ragionare sugli elementi che vale la pena di aggiungere, partendo dalla vasca o dalla doccia. La scelta è certamente personale. Tuttavia, l’importante è che l’installazione di uno di questi due elementi avvenga sempre in uno dei lati corti, così da non compromettere il resto dello spazio che deve essere riservato ai sanitari, nonché ai mobili. Per quanto riguarda quest’ultimi è bene sottolineare che esistono molti tipi di arredi bagno pensati appositamente per adattarsi ad ambienti che si sviluppano in lunghezza e non troppo ampi.

L’importante è che siano dotati di numerosi scomparti, in modo da poter riporre tutto il necessario per la cura del corpo, ma senza soffocare lo spazio. Un’ottima soluzione è scegliere mobili bagno sospesi o a terra, corredati di lavabo e specchio. Per quanto riguarda i sanitari, invece, i migliori sono quelli a parete, che risultano tra l’altro anche molto moderni.

Misure fondamentali per un bagno confortevole ed a norma

I vari elementi che compongono il bagno devono essere inseriti in maniera adeguata, in modo da far risultare la stanza a norma, ma anche estremamente confortevole. Di fatto, esistono delle misure minime che è bene rispettare. Tra il wc ed il bidet ci devono essere almeno 20 cm, mentre tra il vaso e la doccia non meno di 10 cm.
Inoltre, tra il bidet e la doccia ci devono essere almeno 20 cm, tra il lavabo ed i wc 10 cm e tra il bidet ed il lavabo sempre 10 cm. Ma non finisce qui: il bidet deve essere installato a non meno di 20 cm dal muro, mentre il vaso deve distanziarsi dalla parete di almeno 15 cm. Infine, nel caso di voglia optare per due lavandini, la distanza tra questi due elementi deve essere di almeno 10 cm.

Leggi anche:  Perché preferire una scuola online a una tradizionale

Ottimizzare il più possibile lo spazio a disposizione

In caso di bagno lungo e stretto massimizzare lo spazio a disposizione è fondamentale, in modo da farlo sembrare più ampio. Per riuscirci può essere un’idea posizionare più specchi: uno in corrispondenza del lavabo ed altri nei punti che rimangono vuoti. Tuttavia, può essere utile anche piastrellare o dipingere le pareti più corte con un colore scuro, lasciando quelle più lunghe chiare.

In questo modo si riesce a creare l’illusione di una maggiore profondità. Non bisogna dimenticare però di posizionare anche delle mensole in corrispondenza delle pareti, portandole, all’occorrenza, fino al soffitto, in modo da creare anche uno slancio verticale. Un ultimo consiglio che vale la pena di seguire è di non installare lampadari pendenti, bensì di propendere per applique e faretti, da posizionare in corrispondenza dei lati lunghi.