Crisi Superdì: punto vendita chiuso a Lentate. A rischio anche Desio, Cesano e Barlassina. Il cartello esposto in vetrina parla di ristrutturazione: in realtà il discount non riaprirà più.

Crisi Superdì: punto vendita chiuso a Lentate

Se ne parla da mesi, ormai la crisi finanziaria che ha colpito Iperdì e Superdì è evidente.

A Lentate sul Seveso ad esempio il punto vendita sulla Nazionale dei Giovi ha chiuso. Anche se il cartello esposto in vetrina parla di ristrutturazione in realtà il discount non aprirà più (maggiori dettagli li trovate sul Giornale di Seregno in edicola da oggi martedì 31 luglio). Una decina i dipendenti che dovranno smaltire le ferie, e che per il momento continueranno ad essere pagati.

A rischio chiusura anche i punti vendita di Desio, Cesano e Barlassina, dove gli scaffali sono sempre più vuoti e i clienti quasi azzerati. Ovviamente si pensa in primo luogo a tutelare i tanti lavoratori impiegati nell’azienda. Ecco quindi che scattano le trattative sindacali. L’incontro con la proprietà per parlare di piano industriale al momento è saltato. Le sigle sindacali, con la proprietà che non si decide a dire esattamente quale sarà il futuro dei punti vendita e, soprattutto, dei dipendenti, si sono rivolte alla Regione per vedere quali spazi ci possono essere. “Siamo in attesa di risposte”, fanno sapere i sindacalisti.

Leggi anche:  Traduzioni giurate, quando servono e come ottenerle

La crisi si allarga

Una crisi, quella dei supermercati controllati dalla società Gca che si è acuita in primavera e che nelle ultime settimane sta interessando anche la bergamasca dove sono a rischio i punti vendita di Treviglio, Antegnate e Stezzano che danno lavoro a 45 persone. Ora ovviamente preoccupate per il loro futuro. LEGGI QUI I DETTAGLI