Economia 2020 in Brianza: previsti redditi in aumento. I dati dell’Ufficio studi della Camera di Commercio sono positivi.

Economia 2020 in Brianza: previsti redditi in aumento

Finito il tempo dei bilanci (del 2019) inizia quello delle previsioni per il nuovo anno, appena iniziato. Previsioni che, a livello economico, indicano una tendenza positiva sia per redditi delle famiglie che per il valore aggiunto complessivo.

Quindi, come sarà l’economia nel 2020? Le previsioni per il periodo 2019-2022 per Milano, Monza Brianza e Lodi nello scenario di ottobre 2019 stimano un aumento complessivo del valore aggiunto pari a +0,8%, guidato dall’incremento di industria e servizi (+0,8%) a cui si aggiunge un aumento più consistente delle costruzioni (+1,4%).

Un andamento che si riflette anche nelle stime del reddito delle famiglie che a fine periodo collocano il reddito disponibile a +2,2% e un tasso di disoccupazione al 5,3%. I dati emergono da un’elaborazione dell’ufficio studi della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi su dati Prometeia ad ottobre 2019.

I dati per Monza Brianza

Le previsioni per il periodo 2019-2022 per Monza Brianza nello scenario di ottobre 2019 stimano un aumento complessivo del valore aggiunto pari al +0,7%, trainato dall’incremento di costruzioni (+2%) e dei servizi (+0,6%). L’industria segna invece un +0,5%. L’incremento del reddito delle famiglie a fine periodo è stimato intorno al +2,2% mentre il tasso di disoccupazione è al 5,4%.

Leggi anche:  Prima crisi 2020: Pozzoli Food Spa ha chiesto il concordato preventivo

Milano

Le previsioni per il periodo 2019-2022 per Milano nello scenario di ottobre 2019 stimano un aumento complessivo del valore aggiunto pari a +0,9%, trainato dall’industria (+0,9%) e dai servizi (+0,8%). Più consistente l’aumento delle costruzioni (+1,2%). Una crescita che si riflette anche nelle stime di aumento del reddito delle famiglie che a fine periodo è previsto del +2,2% e un tasso di disoccupazione al 5,3%.

Lodi

Le previsioni per il periodo 2019-2022 per Lodi nello scenario di ottobre 2019 stimano un aumento complessivo del valore aggiunto pari al +0,9%, trainato dall’incremento delle costruzioni (+3,2%) e dei servizi (+0,8%). Positive anche le previsioni per l’industria (+0,5%). L’aumento del reddito disponibile delle famiglie a fine periodo si stima intorno al +2,1% e il tasso di disoccupazione al 5,3%.

“I dati sono positivi. La capacità dei nostri territori di rafforzarsi dal punto di vista imprenditoriale è fondata su un’economia che riesce ancora a innovarsi e aperta al contributo di chi vuole realizzare una propria idea. Puntiamo a mantenere il nostro ruolo attrattivo a livello nazionale ed estero” – ha aggiunto Marco Dettori, membro di giunta della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi.