Online fare shopping, si sa, è sempre molto più conveniente rispetto ai negozi tradizionali. Anche in questo mondo cibernetico, tuttavia, la classica, popolare, “fregatura” è comunque comune. Questo non vuol dire che bisogna rinunciare a comprare su internet, ovviamente, ma che senza dubbio bisogna fare attenzione e prendere le dovute precauzioni.

Chi c’è dall’altra parte dello schermo non lo si può ben sapere, ma ci sono dei segnali che possono subito far capire che non è il caso di dare i dati della carta di credito. Recensioni online, consigli e guide all’acquisto, nonché le informazioni di contatto sul venditore possono suggerire o meno se si sta comprando bene. Ma vediamo nel dettaglio.

Sapere che cosa si compra

Prima di comprare qualcosa che non si conosce bene è opportuno informarsi o toccare con mano il prodotto. Se non avete voglia di andare fisicamente in un negozio a vedere il prodotto che avete intenzione di comprare su internet, o non ce n’è la possibilità, accertatevi prima bene relativamente a quell’articolo leggendo.

Guide all’acquisto sul web ce ne sono di ogni genere e su qualunque prodotto in commercio quasi. Per ogni tipologia di articolo esistono i cosiddetti “siti verticali” che ne fanno una panoramica, spaziando fra i vari brand e i vari modelli. È chiaro che qualche sito verticale che intende vendere uno specifico prodotto potrebbe essere meno oggettivo, ma confrontando più guide all’acquisto si riuscirà ad avere una buona e sicura visione d’insieme.

Recensioni online

Chi meglio di chi ha comprato su un sito web può dire se questo sia serio e con prodotti di qualità? Prima di acquistare da un e-commerce a meno che non sia un colosso già conosciuto come Amazon o Ebay, è bene ricercare delle informazioni sul web sullo stesso. Di norma le persone tendono a darsi da fare nelle recensioni online soprattutto dopo un’esperienza negativa, quindi se il portale non è sicuro, delle informazioni si troveranno di certo.

Leggi anche:  Perché preferire una scuola online a una tradizionale

Anche all’interno di e-commerce come Amazon, a dire il vero, l’utente ha la possibilità di leggere i pareri di chi ha comprato relativamente sia al venditore che al prodotto in sé. Benché soggettive, le recensioni online sono ottime per salvaguardarsi dalle fregature. Al giorno d’oggi è vero che esistono le recensioni false, ma bisogna dire che le si riconosce: l’utente è sempre lo stesso, o il commento si esaurisce sempre e solo con una o due parole.

Dati di chi vende

L’acquisto sicuro è quello che si fa presso negozi ed e-commerce seri. Prima di dare i propri dati personali e fiscali a un portale, quindi, bisogna accertarsi di chi c’è dietro. A meno che, come detto, non si stia acquistando da uno shop online rinomato. Chi vende su internet dovrebbe mettere a disposizione dell’utente i propri dati di contatto, come la partita iva e un indirizzo fisico (un negozio da qualche parte, infatti, ci deve pur essere).

Se mancano questi elementi, già c’è da mettersi sulla difensiva. Quando si entra in modalità di acquisto e si procede nelle pagine, l’indirizzo deve rimanere di base lo stesso, almeno nella radice. Meglio restare, inoltre, su siti certificati che consentano di controllarne l’affidabilità.