Il Gruppo Fabbro di Nova Milanese fornirà i pasti alle caserme italiane. Gli alimenti saranno a KM zero, certificati e provenienti dal mercato equosolidale.

Il Gruppo Fabbro di Nova Milanese fornirà i pasti alle caserme italiane

Saranno 20.584 i pasti giornalieri preparati e distribuiti alle 297 caserme italiane e a fornirli sarà il Gruppo Fabbro di Nova Milanese. L’azienda che opera nel settore della ristorazione collettiva si è aggiudicato infatti l’appalto nazionale per la gestione del servizio ristorazione dell’Arma dei Carabinieri per un valore pari a 35 milioni di euro.

Il servizio che punta su alimenti a KM zero, certificati e provenienti dal mercato equosolidale è partito lo scorso 1° luglio ed è rivolto alle 297 Caserme presenti sul territorio nazionale.

Una dieta equilibrata e green

Una dieta equilibrata che privilegia verdure e alimenti a base di proteine magre, come pesce, carni bianche e uova, e prodotti  provenienti dal mercato equosolidale. Sono questi gili ingredienti principali che finiranno sulle tavole dei militari a colazione, pranzo e cena. Uno dei punti di forza dell’offerta del Gruppo Fabbro, azienda fondata nel 1999 con sedi anche a Milano, Torino e Roma, è infatti la “ristorazione green” finalizzata al rispetto dell’ambiente che rappresenta, da sempre, una delle caratteristiche distintive del Gruppo.

Leggi anche:  La Sacchi di Desio fa un regalo ai suoi dipendenti

“E’ un onore per il Gruppo offrire i propri servizi a chi, quotidianamente, lavora con incondizionata dedizione per il nostro Paese ed è un’ulteriore conferma della qualità e dell’efficienza che offriamo da quasi 20 anni” – ha commentato William Frabbro, Amministratore Delegato del Gruppo.