Si è conclusa la fase di valutazione del bando Call Hub Ricerca e Innovazione. E’ stata finanziata l’eccellenza: dei 78 progetti presentati, 33 hanno ottenuto una valutazione pari o superiore a 85 e sono quindi risultati ammissibili. Nel corso della giunta il bando è stato rifinanziato con ulteriori 44,5 milioni di euro per un investimento totale da parte di Regione Lombardia di 114,5 milioni di euro. In prima linea anche realtà di Monza e Brianza.

Regione sostiene 33 progetti

Tutti i 33 progetti ammessi saranno così finanziati generando un investimento complessivo sul territorio, tra risorse pubbliche e private, di oltre 250 milioni di euro.

“Sono progetti unici al mondo che cambieranno la vita dei cittadini toccando diversi ambiti tra cui salute, sostenibilità, manifattura avanzata, smart mobility,connettività, nutrizione e cultura – ha detto il vicepresidente di Regione Lombardia Fabrizio Sala – Il tasso di innovazione è estremamente elevato e abbiamo stimato che circa il 35% di questi progetti registrerà almeno un nuovo brevetto”.

In tema di salute, nello specifico, i progetti presentati permetteranno lo sviluppo di nuovi farmaci e terapie innovative, con modelli predittivi e approcci diagnostici personalizzati, per tantissime patologie (dalle più comuni come il glaucoma, che coinvolge il 2% della popolazione italiana sopra i 40 anni, a quelle più rare e difficili, le malattie neurodegenerative dalla genesi ancora sconosciuta, come la SLA, senza dimenticare le patologie oncologiche).

Fabrizio Sala

Verranno applicate le tecnologie più avanzate, come la stampa 3D accoppiata a sistemi anatomici, e sviluppati nuovi protocolli per la condivisione e standardizzazione delle procedure di raccolta, trasporto, analisi e trattamento dei campioni biologici e dei dati clinici (biobanca), affinché possano concretizzarsi le promesse di prevenzione individualizzata e diagnosi precoce aperte dagli straordinari sviluppi della genomica nell’ultimo decennio.

Innovazione: investiti 114 milioni

Tra i progetti vincitori anche quello di un’etichetta intelligente, capace di adattare il suo messaggio a seconda di stimoli esterni, modificando, ad esempio, la scadenza di un prodotto in relazione al suo stato di conservazione e “lampeggiare” se in prossimità del termine di scadenza o se in cattivo stato di conservazione.

Comunicando autonomamente con dispositivi IoT, la l’etichetta potrà monitorare le condizioni di trasporto (e.g. catena del freddo), identificare punti di criticità ed evitare il trasporto di merce compromessa. L’adozione di questa piattaforma tecnologica fornirà argomentazioni alle imprese, le quali potranno decidere di trasferire, a loro volta ai loro consumatori/clienti, al fine di migliorare la percezione di un prodotto innovato in maniera responsabile.

Questo approccio valorizzerà processi e aziende meritevoli, responsabilizzando i cittadini sulla tematica ambientale. Questo progetto nella fattispecie si chiama I-Label e partenariato: Ritrama S.P.A. (Coordinatore), Vdglab Srl, Fondazione Istituto Italiano Di Tecnologia, Ferrarini & Benelli S.R.L., Omet S.R.L., Ilti S.R.L.

O ancora il drone per il trasporto farmaci in condizioni di emergenza (è uno dei prodotti che verranno sviluppati all’interno di un progetto molto ampio dedicato alle infrastrutture per la smart mobility che si chiama MoSoRe@Unibs, capofila Università di Brescia, fasternet soluzioni di networking s.r.l., Ingenera s.r.l., Genegis gi s.r.l., Imbal carton s.r.l., Stmicroelectronics s.r.l., Enea, Italcementi fabbriche riunite cemento S.p.a.

O ancora i superfood, alimenti nutrizionalmente migliorati, in grado anche di rispondere a specifiche problematiche di salute dei pazienti (anche questo è parte di un progetto più ampio che interviene su tutta la filiera agroalimentare, con soluzioni innovative per qualità, sicurezza, tracciabilità e packaging degli alimenti. Progetto SPACIALS3, capofila CNR, flanat research italia s.r.l., eco-zinder s.p.a., corapack s.r.l., mirtilla s.r.l.).

“Positiva ricaduta sul Mercato”

“Con questo bando attiviamo numerose collaborazioni di prestigio, nazionali e internazionali: con università, dipartimenti e centri di ricerca inglesi, svedesi, giapponesi, indiani, oltre che con tutte le Università e gli IRCCS lombardi – ha detto Sala – Per partecipare alla Call nove imprese hanno scelto di aprire una nuova sede in lombardia con una positiva ricaduta sul mercato del lavoro. Si conferma così l’attrattività del nostro territorio” ha concluso Sala.

Nel bando sono coinvolti più di 200 partner: 45 grandi imprese, 102 MPMI, 57 organismi di ricerca. Si tratta di partenariati ben strutturati a cui partecipano anche le tante imprese lombarde piccole per dimensione ma grandissime per competenze tecniche: ben 80 micro e piccole imprese, tra cui 5 start up innovative.

Da subito inizia la fase di negoziazione tra Regione Lombardia e i partenariati, per affinare insieme i progetti e sottoscrivere gli Accordi.

Dal momento della firma, i progetti dovranno concludersi in 30 mesi (due anni e mezzo). Sulla Piattaforma Open Innovation sarà sempre possibile trovare assistenza e conoscere gli sviluppi di tutti i progetti.

L’elenco dei progetti vincitori

Ecosistema della Salute e life science, 11 progetti:

– HIBAD, capofila BIOREP (Milano)
– SMART&TOUCH ID, capofila FONDAZIONE DON CARLO GNOCCHI (Milano)
– IMMUN-HUB, capofila UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO BICOCCA
– MYEYE, capofila DOMPÉ FARMACEUTICI (Milano)
– PRINTMED-3D, capofila UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO
– INTERSLA, capofila FONDAZIONE IRCCS ISTITUTO NEUROLOGICO BESTA (Milano)
INSpIRIT, capofila CENTRO NAZIONALE DI ANDROTERAPIA ONCOLOGICA (Pavia)
– PAIN RELife, capofila ISTITUTO EUROPEO DI ONCOLOGIA (Milano)
– DSF (Digital Smart Fluidics), capofila FLUID-O-TECH (Milano)
RE-HUB-ILITY, capofila ICS MAUGERI (Pavia)
– NEWMED, capofila POLITECNICO DI MILANO

Sostenibilità, 8 progetti:

CE4WE (Circular Economy for Water and Energy), capofila UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA
– LOMBHE@T HUB ENERGETICO LOMBARDO, capofila A2A CALORE E SERVIZI (Brescia)
Riduzione dell’inquinamento e mitigazione degli effetti del riscaldamento globale, attraverso un sistema di teleriscaldamento intelligente. Partenariato: A2A Calore & Servizi S.R.L. (Coordinatore), Ariston Thermo Innovative Technologies S.R.L., Fondazione Politecnico Di Milano, Enersem S.R.L. Investimento complessivo 9.004.400,04 contributo regionale 3.670.760,01
AGRI HUB, capofila PTP SCIENCE PARK (Lodi)
I-LABEL, capofila RITRAMA (Monza)
Realizzazione di un’etichetta intelligente interattiva: un’etichetta elettronica in grado di cambiare il suo messaggio a fronte di uno stimolo esterno (temperatura, apertura della confezione etc). Partenariato: Ritrama S.P.A. (Coordinatore), Vdglab Srl, Fondazione Istituto Italiano Di Tecnologia, Ferrarini Benelli S.R.L., Omet S.R.L., Ilti S.R.L. Investimento complessivo: 5.285.972,65 contributo regionale 2.476.447,45
BIOMASS HUB, capofila AGROMATRICI (Milano, Pavia)
– PIGNOLETTO, capofila ISTITUTO NAZIONALE DI FISICA NUCLEARE (Roma, Milano)
PRINCE, capofila ISTITUTO ITALIANO DEI PLASTICI (Monza)
Miglioramento nel processo di riciclo del PET da bottiglia per mezzo di un più efficacie reintegro sul mercato di PET riciclato (rPET) sotto forma di prodotti industriali finiti. PRINCE si propone di studiare, progettare, installare e dimostrare ad un pubblico industriale e non un impianto Pilota in grado di produrre, direttamente e su di un’unica linea produttiva, una molteplicità di prodotti industriali finiti a partire da scaglie prelavate di rPET da bottiglia, post consumo. Partenariato: Istituto Italiano Dei Plastici S.R.L. (Coordinatore), I.C.M.A. San Giorgio Industria Costruzioni Macchine E Affini S.P.A., O.M.G.M. Di Biraghi Ferruccio & C. Societa In Accomandita Semplice, Magic M.P. – S.P.A., Nexxus Channel Srl, Soltex S.R.L., Eprotech S.R.L., R.B. Engineering Di Bentoglio Srl. Investimento complessivo: 5.234.355,47 contributo regionale 2.875.543,79
– FANGHI, capofila A2A AMBIENTE (Brescia)
Strategie di gestione dei fanghi di depurazione e stabilizzazione dei rifiuti residuali derivanti dalla termovalorizzazione. Partenariato: A2A Ambiente S.P.A. (Coordinatore), Brianzacque S.R.L., Istituto Di Ricerche Farmacologiche Mario Negri Irccs, Lariana Depur S.P.A., Mm S.P.A., Tcr Tecora Srl. Investimento complessivo 9.904.708,5 contributo regionale 4.266.823,86

Leggi anche:  Il premio "Lombardia è ricerca" al professor Kroemer

Manifattura avanzata, 4 progetti:

– IRCRAM 4.0, capofila CAMOZZI (Brescia)
Sviluppo di soluzioni innovative nell’ambito dell’additive manufacturing e della robotica pesante per applicazioni di grandi dimensioni. Partenariato: CAMOZZI AUTOMATION S.P.A.(Coordinatore), Fondazione Istituto Italiano di Tecnologia, PARCO SCIENTIFICO TECNOLOGICO KILOMETRO ROSSO S.P.A., FAE S.R.L., D & G IMPIANTI ELETTRICI DI DIGIGLIO A. E GHIDINI L. SNC. Investimento complessivo 6.444.282,37 contributo regionale 2.730.183,59.
– WATCHMAN, capofila CONSORZIO INTELLIMECH (Bergamo)
Applicazione in ambito manifatturiero di sistemi di Visione Artificiale di nuova generazione, che sfruttano i più moderni algoritmi di Intelligenza Artificiale per l’estrazione di informazioni di alto livello dalle immagini, con implementazione in 2 casi industriali: automotive e pharma. Partenariato: CONSORZIO INTELLIMECH (Coordinatore), Università degli Studi di Bergamo, FRENI BREMBO – S.P.A. O ANCHE PIU’ BREVEMENTEBREMBO S.P.A, VISION S.R.L., FINCONS S.P.A., SMART ROBOTS S.R.L., S.A.L.F. – S.P.A. LABORATORIO FARMACOLOGICO, SORINT.TEK SRL. Investimento compelssivo: 6.601.061,00 contributo regionale 2.970.999,40
HUMANS HUB, capofila REI (Cremona)
– ECOCARBONIO, capofila COTONIFICIO OLCESE FERRARI (Brescia)
Introduzione dell’economia circolare nel campo dei materiali compositi grazie a un nuovo processo produttivo che permetterà di realizzare nastri e filati di carbonio riutilizzabili. Partenariato: COTONIFICIO OLCESE FERRARI S.P.A. (Coordinatore), ARGAL S.R.L., MAKO – SHARK S.R.L., LIMONTA INFORMATICA S.R.L., FIBERTECH GROUP S.R.L., PERSICO MARINE. Investimento complessivo 5.699.823,98 contributo di Regione Lombardia 2.761.593,28.

Smart mobility, 4 progetti:

– MOSORE (Infrastrutture e servizi per la mobilità sostenibile e resiliente), capofila UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA
Il progetto ha come obiettivo generale quello di realizzare un nuovo tipo di mobilità resiliente, che sappia adattarsi a eventi e che aumenti la resilienza delle infrastrutture connesse, come l’infrastruttura stradale, la smart grid e le infrastrutture informative ICT. Il progetto ha poi molteplici obiettivi, in termini di studi e sviluppo di prodotti e servizi, che genereranno nuove opportunità di business con benefici risvolti occupazionali negli ecosistemi di riferimento. Tali obiettivi specifici possono essere declinati secondo i seguenti tre assi: le infrastrutture di trasporto, le infrastrutture di ricarica e le infrastrutture ICT, anche sviluppando un vettore innovativo (drone).

Paternariato: Università degli Studi di Brescia (Coordinatore), FASTERNET SOLUZIONI DI NETWORKING S.R.L., INGENERA S.R.L., GENEGIS GI S.R.L., IMBAL CARTON S.R.L., STMICROELECTRONICS S.R.L., ENEA, ITALCEMENTI FABBRICHE RIUNITE CEMENTO, S.P.A. – BERGAMO. Investimento complessivo 10.943.963,97 € contributo di regione 4.999.871,76.
– HYPER, capofila METELLI (Brescia)
Introduzione nel settore della propulsione su strada di tecnologie innovative per la “propulsione ibrida” di supporto al passaggio al “full electric”. Partenariato: METELLI S.P.A. (Coordinatore), E-NOVIA SPA , SISME – SOCIETA ITALIANA STATORI E MOTORI ELETTRICI S.P.A. IN BREVE SISME SPA 1000 MIGLIA SRL, Università degli studi dell’Aquila. Investimento complessivo 5.453.240,60 contributo di regione 2.319.270,72.
– SAMBA, capofila KALPA (Milano)
CEMP, capofila DELL’ORTO (Monza, Como)
Rafforzamento del sistema della mobilità sostenibile leggera urbana della Regione Lombardia attraverso la realizzazione di un innovativo sistema di propulsione completamente elettrico “intelligente”, completo di sistemi di sicurezza, al fine di ridurre significativamente le emissioni dei gas di scarico e abbassare il livello di polveri sottili, diminuire il traffico e contenere il numero di incidenti stradali. Partenariato: DELL’ORTO S.P.A. (Coordinatore), ENERGICA MOTOR COMPANY S.P.A., OMOOVE S.R.L., UNIVERSITA' DI MODENA E REGGIO EMILIA. Investimento
complessivo 6.638.705,61 contributo regionale 3.015.786,43

Connettività e informazione, 3 progetti:

– BASE 5 G, capofila POLITECNICO DI MILANO
SCC Innovation Hub & Living Lab Network, capofila MEDIACLINICS (Monza)
Creazione di un Innovation Hub e di una rete di Living Lab associati col fine di raccogliere dati quantitativamente e qualitativamente validi per l’addestramento di sistemi complessi, basati in particolare su Intelligenza Artificiale, abilitando un ecosistema di startup e PMI allo sviluppo di nuove soluzioni per le Smart Cities. Partenariato: MEDIACLINICS S.R.L. (Coordinatore), Università degli Studi di Bergamo ITALTEL S.P.A., , SANTER REPLY S.P.A. ABBREVIABILE IN SANTER S.P.A., COMFTECH S.R.L., MARLEGNO S.R.L. TECNOLOGIE DEL LEGNO, OROBIX S.R.L., ARIES MORE S.R.L. Investimento complessivo: 9.898.982,26 contributo regionale 4.994.180,17
– NOCTUA (Landscape Monitoring. For everyone. From space), capofila D-ORBIT (Como)
Creazione di un Innovation Hub e di una rete di Living Lab associati col fine di raccogliere dati quantitativamente e qualitativamente validi per l’addestramento di sistemi complessi, basati in particolare su Intelligenza Artificiale, abilitando un ecosistema di startup e PMI allo sviluppo di nuove soluzioni per le Smart Cities. Partenariato: MEDIACLINICS S.R.L. (Coordinatore), Università degli Studi di BergamoITALTEL S.P.A., , SANTER REPLY S.P.A. ABBREVIABILE IN SANTER S.P.A., COMFTECH S.R.L., MARLEGNO S.R.L. TECNOLOGIE DEL LEGNO, OROBIX S.R.L., ARIES MORE S.R.L. Investimento complessivo: 9.898.982,26 contributo regionale 4.994.180,17

Nutrizione, 2 progetti:

– sPACIALS3 (Miglioramento delle produzioni agroalimentari), capofila CNR
(Roma, Milano)
– MIND FoodS Hub, capofila AREXPO (Milano)

Cultura e conoscenza, 1 progetto:

– FAIRE (Fashion Replatforming Hub), capofila DS TECH (Roma, Milano)