(In foto le premiazioni al Teatro alla Scala nel novembre 2018)

Lombardia è ricerca 2019: alle migliori invenzioni dei ragazzi premio da 15mila euro. Obiettivo dei progetti, migliorare la qualità della vita e la sostenibilità

Lombardia è ricerca 2019

Per il secondo anno consecutivo Regione Lombardia in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale premierà, nell’ambito della Giornata della Ricerca in programma l’8 novembre al Teatro alla Scala, le proposte più innovative degli studenti delle scuole secondarie di secondo grado (statali e paritarie) e dei percorsi di istruzione e formazione professionale (Iefp) presenti sul territorio lombardo.

LEGGI ANCHE: “Lombardia è ricerca” 2018 in trionfo anche l’Hensemberger di Monza

Aree strategiche

Obiettivo dei progetti, migliorare la qualità della vita e la sostenibilità. Gli ambiti sono quelli della strategia di specializzazione intelligente lombarda: Agroalimentare, Eco-industria, Industrie creative e culturali, Industria della salute, Manifatturiero avanzato, Mobilità sostenibile, Aerospazio.

La Giunta regionale, su proposta del vicepresidente, ha approvato i regolamenti dei premi che saranno assegnati
agli studenti: i ragazzi dovranno ideare un prototipo funzionante – definendo azioni, fasi e tempi di realizzazione –
in una delle sette ‘aree strategiche’ e dimostrare la singolarità e l’impatto sociale del progetto proposto.

I premi in palio

Una Giuria di 9 esperti si occuperà di valutare le idee degli studenti. In palio 15.000 euro per il primo gruppo di studenti classificato, 10.000 per il secondo e 5.000 per il terzo. Inoltre, 5.000 euro per gli istituti di provenienza dei vincitori per un totale complessivo di 45 mila euro.  

Le domande possono essere presentate dal 14 maggio al 28 giugno 2019 all’indirizzopremiostudenti2019@regione.lombardia.it

Un contributo speciale

Dopo il successo dell’iniziativa nel 2018, il premio si arricchisce quest’anno del contributo del Comitato Premio
Claudio De Albertis: in occasione della Giornata della Ricerca, infatti, sarà assegnato anche il ‘Premio RYoung’ per proposte progettuali finalizzate allo sviluppo di smart cities, città intelligenti, con attenzione all’ambiente e alla qualità della vita. Il gruppo di studenti vincitori sarà scelto tra 5 finalisti e riceverà dal Comitato 20.000 euro, più 5.000 euro per la scuola o istituto di appartenenza. Le scuole finaliste riceveranno un contributo di 1250 euro l’una per un totale complessivo di 30 mila euro.

Leggi anche:  Investire in imprese sostenibili: ormai è l’unica scelta possibile

Diverse in questo caso le tempistiche: per partecipare alla selezione e aspirare al riconoscimento le domande possono essere presentate dal 1 maggio al 20 ottobre all’indirizzo premiostudenti2019@regione.lombardia.it.

“Supportiamo i nostri studenti perché possano dettare gli indirizzi del futuro e contribuire a diffondere una cultura della ricerca e dell’innovazione” ha commentato il vicepresidente di Regione Lombardia e assessore alla Ricerca, Innovazione, Università, Export e Internazionalizzazione delle imprese.

Sinergia tra giovani e istituzioni

“Con il premio ‘Lombardia è Ricerca per gli studenti’ e con il premio ‘RYoung Comitato Claudio De Albertis’ – ha proseguito il vicepresidente – miriamo a incentivare i ragazzi ad essere promotori di proposte innovative in ambiti strategici per lo sviluppo sociale ed economico. Questo significa anche creare una sinergia tra i giovani e le istituzioni, valorizzando la loro creatività”.

Le premiazioni

I vincitori del ‘Premio Lombardia è Ricerca – studenti’ e del ‘Premio Ryoung Comitato Claudio De Albertis‘ riceveranno i riconoscimenti nel corso della terza edizione della Giornata della Ricerca di Regione Lombardia, evento in occasione del quale viene assegnato anche il Nobel lombardo per la ricerca: 1 milione di euro per una scoperta dirompente nell’ambito delle Scienza della Vita. Tema dell’edizione 2019: l’healthy ageing, l’invecchiamento in salute.