Milano, Monza e Lodi “guadagnano” un miliardo in più in sei mesi grazie all’export. La Brianza specializzata in prodotti in metallo, macchinari e articoli farmaceutici.

Milano, Monza e Lodi “guadagnano” un miliardo in più in sei mesi grazie all’export

Un 2018 in crescita per le imprese esportatrici di Milano, Monza Brianza e Lodi, secondo i dati della Camera di commercio sui dati Istat al secondo trimestre 2018. Nei primi sei mesi dell’anno l’export cresce di 1,2 miliardi di euro rispetto al 2017 (28,4 miliardi rispetto a 27,2, +4,4%). Traina  Milano con 1,4 miliardi di euro in più  e un export da quasi 22 miliardi (+7%) su un totale lombardo di 64 miliardi e italiano di 232 miliardi. Milano è specializzata in esportazioni di macchinari e moda, Monza in prodotti in metallo,  macchinari e articoli farmaceutici e Lodi in elettronica e sostanze e prodotti chimici.

La mappa

 Prime destinazioni Germania, Francia, USA. Corsa al manifatturiero made in Lombardy per Russia, Polonia e Giappone. Sempre più alimentari lombardi in Giappone e Corea, tessili in Cina, legno in Austria, prodotti chimici in Brasile, farmaceutici in Irlanda, metalli in Ungheria, macchinari in Egitto e Russia, computer nelle Filippine, apparecchi elettrici in Messico, mezzi di trasporto in Pakistan. Prima in Lombardia Milano.

Le imprese estere e quel mezzo milione di addetti

Imprese estere, a Milano un terzo di tutta Italia, 200 miliardi di business e mezzo milione di addetti tra Milano Monza e Lodi. Milano guida col 32% in Italia anche per le imprese con azionista di riferimento estero: sono oltre 5 mila a novembre 2018 su un totale nazionale di 16 mila. Le imprese estere tra Milano Monza e Lodi portano un giro d’affari da 200 miliardi per mezzo milione di addetti.

Leggi anche:  A Monza torna il flash-mob dell'Albero di Natale VIDEO

“Si guarda sempre di più all’estero”

Per Guido Bardelli Presidente della “Consulta di Milano” della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi: “Le nostre imprese guardano sempre più all’estero. Il 2018 si sta dimostrando un anno positivo per le aziende esportatrici, grazie anche alla collaborazione con le istituzioni, le associazioni locali e i partner esteri. L’interesse per prodotti e servizi made in Milano, Monza Brianza e Lodi si rafforza verso i mercati consolidati come quello europeo e nord americano e si sviluppa, in particolare in quei mercati emergenti verso cui stiamo orientando il nostro supporto nei confronti del sistema imprenditoriale lombardo”.