Sono state ben 7.591 le adesioni in Lombardia per quota 100, la misura di pensionamento a cui si può accedere coi 62 anni di età e 38 di contributi.

Cos’è quota 100

Si tratta di una misura cardine della Legge di Bilancio 2019. E’ operativa dal 2019 (in via sperimentale fino al 2021) e consente l’uscita anticipata dal mondo del lavoro per tutti coloro che vantano almeno 38 anni di contributi con un’età anagrafica minima di 62 anni. Ad esempio, un lavoratore con 39 anni di contributi e 61 anni di età dovrà comunque attendere un anno per presentare domanda. Il tutto, senza penalizzazioni sull’assegno (se non quella dovuta al minore montante contributivo).

“Spazio ai giovani in cerca di lavoro”

“Orgoglioso dei risultati di quota 100, con circa 70mila adesioni in tutta Italia di cui 7.951 in Lombardia. È un altro risultato di questo governo, per il quale mi sono speso con particolare impegno. Chi ha il sacrosanto diritto di smettere di lavorare può farlo, e lascia spazio a giovani in cerca di lavoro. Alla faccia della Fornero. Dalle parole ai fatti”. A dirlo è stato il vicepremier Matteo Salvini.

Leggi anche:  Il patronato Inca-Cgil arriva direttamente Incantiere

I dati

Nella provincia di Monza sono state 420 le domande presentate.