Si aprirà il 6 giugno il bando da 30.000.000 di euro che concede a Piccole e Medie Imprese e Liberi Professionisti in forma singola un finanziamento a medio-lungo termine che può concorrere sino al 100% della spesa complessiva ammissibile del Progetto fino a un massimo di 1.000.000.

Sostegno concreto

Lo prevede il bando FRIM (Fondo Rotazione per l’Imprenditorialità) FESR (Fondo Europeo di Sviluppo Regionale) 2020 ‘Ricerca & Sviluppo’ che si propone, attraverso la concessione di finanziamenti a tasso agevolato, di favorire progetti di ricerca, sviluppo e innovazione realizzati dalle imprese per favorire gli investimenti in questi ambiti da parte delle piccole e medie imprese, anche di nuova costituzione, in grado di garantire ricadute positive sul sistema competitivo e territoriale lombardo.

Quando presentare la domanda

Si potranno presentare le domande di partecipazione sarà disponibile dalle ore 12 di giovedì 6 giugno su BandiOnLine (www.bandi.servizirl.it). Il bando resterà aperto sino ad esaurimento della dotazione finanziaria .

I settori interessati

“I progetti di ricerca, sviluppo e innovazione – spiega Fabrizio Sala, vicepresidente di Regione Lombardia e assessore alla Ricerca, Innovazione, Università, Export e Internazionalizzazione delle imprese – riguarderanno specifiche aree di specializzazione come l’aerospazio, l’agroalimentare, l’eco-industria ma anche le industrie creative e culturali, l’industria della salute, il manifatturiero avanzato e la mobilità sostenibile”.

Leggi anche:  Fallimento Stema group, l'intervento di Gigi Ponti (PD)

Lombardia prima Regione per utilizzo dei fondi europei

“Regione Lombardia – ha concluso il vicepresidente – si conferma la prima regione italiana per l’utilizzo dei fondi europei. Questo bando, poi, permette di far fruttare al meglio le capacità delle nostre imprese. Bisogna cogliere tutte le opportunità che arrivano dall’Europa perché portano importanti ricadute a livello territoriale”