Studenti in piazza per salvare il pianeta. L’appuntamento è per venerdì 15 marzo in piazza Trento e Trieste a Monza.

Studenti in piazza per salvare il pianeta

Anche gli studenti monzesi venerdì incroceranno le braccia. Sono infatti tanti gli istituti superiori che hanno aderito alla manifestazione mondiale del 15 marzo, promossa a seguito delle iniziative intraprese dal movimento Fridays For Future, fondato dalla svedese Greta Thunberg, studentessa che manifesta da ormai 30 settimane «contro l’immobilismo dei governi del mondo davanti al cambiamento climatico e alla minaccia ambientale».
Greta è diventata il simbolo di questa lotta, che l’ha portata a manifestare prima in Svezia, suo Paese natale, poi in altre nazioni europee, come il Belgio e la Germania. Memorabile il suo sit-in davanti al Parlamento Europeo.

Un movimento promosso da una ragazza svedese

Alcuni rappresentanti degli studenti che hanno promosso la manifestazione di venerdì

Le treccine della sedicenne svedese con la sindrome di Asperger hanno fatto il giro del mondo e sensibilizzato tante coscienze. E’ anche grazie a lei se, dopo tanti anni, diversi istituti monzesi e brianzoli hanno deciso di fare rete per una causa comune, una causa importante. Grazie a lei e alla sensibilità di studenti come Arianna Biguzzi del Liceo Carlo Porta e Nicolas Torri del Liceo Frisi. Loro sono solo alcuni dei rappresentanti degli studenti degli istituti di Monza e della Brianza che in questi giorni stanno sensibilizzando i loro coetanei sul tema dei cambiamenti climatici.

Per il 15 marzo è stato indetto uno sciopero studentesco a livello mondiale e già 60 nazioni nel mondo vi hanno aderito. Tra queste anche l’Italia. Gli studenti brianzoli avrebbero dovuto manifestare a Milano, poi però si è deciso di optare su Monza, una scelta anche simbolica visto che la nostra città è fra le più inquinate d’Italia.

Leggi anche:  Open Day nidi privati e comunali a Monza: tutte le date

Da Monza l’attività di sensibilizzazione si è poi ampliata alla Brianza, coinvolgendo gli studenti di vari istituti superiori del territorio. L’obiettivo degli organizzatori è portare in piazza venerdì alcune centinaia di ragazzi.

Nelle scuole momenti di sensibilizzazione

«La partecipazione è comunque libera – hanno sottolineato i promotori – Nelle scuole che hanno aderito sono stati promossi momenti di sensibilizzazione sul tema e in qualche caso assemblee di istituto. Perché vogliamo che le persone che aderiscono siano informate».

Venerdì  gli studenti si ritroveranno in piazza dalle 9 alle 13, previsti dieci interventi da parte di rappresentanti di altrettanti istituti, poi il microfono sarà a disposizione dei partecipanti. Gli interventi saranno intervallati da musiche o flash-mob. Per restare informati sulla manifestazione andare sulla pagina Facebook di Fridays For Future
promossa dagli studenti monzesi.