Il Consiglio comunale ha onorato gli scolari del Nizzola, chiamati a dare un volto alla mascotte di Trezzo e a ridisegnare la mappa della città in chiave ludico-turistica.

Il futuro turistico di Trezzo nelle mani del Nizzola

Danilo Villa ha premiato, con una copia del dipinto della Madonna col bambino di Bernardino De Conti (l’originale è esposto nella Quadreria Crivelli) e un buono per l’acquisto di materiale didattico, il quindicenne Luca Sangaletti di Fara Gera d’Adda, studente di 1I e il diciannovenne di 5M, Mattia Rizza, residente a Osio Sotto.

 

Un affascinante progetto abbinato a un singolare concorso

Sono stati infatti loro i vincitori del concorso «La scoperta della mia città», abbinato a un affascinante progetto, ideato in collaborazione con la Pro Loco e l’Amministrazione. Ai ragazzi del Nizzola era infatti stato chiesto di disegnare la mascotte cittadina, ispirata a un personaggio realmente esistito. Ma anche la nuova mappa, quella che dovrà accompagnare il pieghevole che sarà consegnato alle famiglie di turisti in visita. E alla fine come «avatar» è stato scelto Bernabò Visconti; il signore del Castello visconteo, morto in circostanze tragiche nella sua stessa magione nel 1385.

Leggi anche:  Stalking alla ex e alla figlia ventenne: arrestato

Hanno curato i contenuti in lingua e la parte multimediale della guida

Ma non è tutto, l’istituto superiore è stato infatti coinvolto nella traduzione delle note sulla guida in spagnolo, francese e inglese. Merito delle rispettive insegnanti, Tiziana Visentin, Anna Colombo e Francesca Numerati, premiate anch’esse. La nuova carta turistica sarà infatti un prodotto innovativo, che non conterrà solo informazioni e nozioni, ma sarà anche ludico e interattivo.

L’articolo completo sul prossimo numero della Gazzetta dell’Adda in edicola da sabato 5 maggio.