Volkswagen Passat: per 45 anni è stata proiettata verso il futuro. Presentata nella sua prima veste nel 1973, oggi è venduta in tutti i continenti. Fino a ora, la casa tedesca ha costruito più di 29 milioni di Passat in otto generazioni. Il 2019 vedrà l’arrivo di una nuova evoluzione del modello di maggior successo della sua categoria. La Passat è sempre più vicina al traguardo dei 30 milioni di unità.

AC/DC, Pink Floyd e Volkswagen Passat

1973, si apre un grande decennio nella musica. I fratelli Angus e Malcolm Young fondano il gruppo AC/DC. I Pink Floyd pubblicano il disco The Dark Side of the Moon, i cui brani possono essere ascoltati dalla radio della Volkswagen Passat di prima generazione. Si trattava di una berlina con due o quattro porte e un ampio portellone posteriore che la rendeva la Volkswagen più versatile di sempre. Lunga 4.190 millimetri, quindi un po’ meno della attuale T-Roc, la prima Passat offriva tanto spazio a bordo. Una caratteristica che diventò ancora più evidente nel 1974, quando la Volkswagen lanciò la Passat Variant. Nel 2018 la Passat è cresciuta arrivando a 4.767 mm di lunghezza e offre ancora più spazio per i passeggeri.

Un pilastro dell’offerta della casa tedesca

Inoltre, è diventata un punto di riferimento nel progresso dell’ingegneria automobilistica: tutte le tecnologie più innovative, dal sistema anti-bloccaggio ABS all’integrazione dei più moderni sistemi di assistenza alla guida, hanno equipaggiato la Passat nel corso degli anni. Modello versatile creato per le necessità delle famiglie e dei Clienti business, la Passat è diventata l’auto aziendale di maggior successo al mondo. Esistono versioni diverse per i mercati di Europa, Stati Uniti d’America e Cina; insieme compongono uno dei pilastri dell’offerta Volkswagen. La quarantacinquenne Passat è offerta con carrozzeria berlina e Variant.

Leggi anche:  Una Volkswagen E-Up per la Polizia di Milano

Il conto alla rovescia per la nuova Passat

Oltre ai tradizionali motori a combustione, entrambe possono essere dotate di propulsione ibrida plug-in, che trasforma temporaneamente la Passat in un veicolo elettrico a zero emissioni, in particolare nell’utilizzo urbano. Presso la fabbrica di Emden, nel nord della Germania, si stanno svolgendo i preparativi per la produzione della nuova Passat. Il conto alla rovescia per il lancio sul mercato della nuova evoluzione di questo modello comincerà già alla fine di gennaio 2019. Il primo obiettivo è superare il traguardo dei 30 milioni di unità. Dopo la Golf (35 milioni) e prima del Maggiolino (21,5 milioni), la Passat è uno dei tre modelli di maggior successo nella storia della Volkswagen.