Assegnate le deleghe ai consiglieri provinciali al termine della riunione nel corso della quale il presidente Santambrogio ha illustrato le linee guida del suo programma.

Assegnate le deleghe ai consiglieri provinciali

Durante la seduta di Consiglio provinciale convocata ieri, martedì 10 settembre, presso la sede provinciale di via Grigna 13, il presidente della Provincia di Monza e della Brianza Luca Santambrogio ha attribuito alcune funzioni ai consiglieri provinciali.

Come già annunciato, la carica di vicepresidente è stata assegnata a Riccardo Borgonovo, presidente del Consiglio comunale di Concorezzo. A lui sono state attribuite anche le materie relative alla Pianificazione del territorio, al Welfare e alle Partecipate.

– al Consigliere Andrea Villa  le materie relative ai rapporti con la Regione, il ruolo delle Province – Autonomia, la Sicurezza, la Polizia provinciale;

– al Consigliere  Fabio Meroni le materie relative all’Edilizia scolastica, al Patrimonio, ai Trasporti;

– al Consigliere Vito  Santese le materie relative ai Parchi, alle Infrastrutture provinciali;

– al Consigliere  Claudio Rebosio  le materie relative alla Formazione e Afol;

– al Consigliere Marina Romanò le materie relative alla Protezione civile, all’Ambiente;

– al Consigliere Nicolas Monguzzi le materie relative al Bilancio e alle crisi aziendali;

– al Consigliere  Laura Capra le materie relative al Marketing territoriale Identità e tradizione e alle Pari Opportunità

Restano al presidente le deleghe relative alle Grandi Opere, ai rapporti con i Comuni, al Personale ed ogni altra materia non attribuita ai Consiglieri.

“Abbiamo definito i ruoli dei consiglieri che mi affiancheranno durante il mio mandato: abbiamo in mente una Provincia vicina ai Comuni capace di fare coordinamento sul territorio recuperando appieno le proprie funzionalità per dare servizi ottimali ai cittadini. – ha spiegato Santambrogio che, con l’assegnazione delle deleghe, ha presentato anche le Linee di mandato – Giovedì incontrerò i dipendenti perché sono parte fondamentale di questo progetto che vogliamo realizzare puntando sul recupero del ruolo della Provincia, anche mantenendo la centralità della Assemblea dei sindaci che è un luogo di confronto costruttivo per affrontare le tematiche più importanti.

Leggi anche:  I dem incontrano il Ministro De Micheli: impegno su Pedemontana, Olimpiadi e trasporti pendolari

“Questa legislatura – ha proseguito il presidente – ha l’occasione di poter lavorare contemporaneamente su due potenti strumenti: il Ptcp, che deve avviare un graduale ma costante processo di riduzione del consumo di suolo tenendo conto delle potenzialità e delle fragilità territoriali, e il Pums che affronta la mobilità in tutte le sue componenti, dal trasporto privato a quello pubblico, dalle infrastrutture su ferro a quelle stradali, alle diverse modalità in cui gli spostamenti possono essere effettuati. È già stata fatta una scelta strategica: avviare e redigere entrambi gli strumenti contemporaneamente e aprire così una nuova stagione di pianificazione che chiarisca che non può esistere sviluppo e promozione del territorio in mancanza di sostenibilità ambientale”.

Sul Giornale di Monza e sugli altri quattro settimanali del Gruppo Netweek della Provincia MB   in edicola da martedì 17 settembre ampio spazio al dibattito in Aula seguito all’illustrazione delle Linee di mandato da parte del presidente Santambrogio.

TORNA ALLA HOME