In vista del ballottaggio a Brugherio, il candidato del Centrosinistra Marco Troiano ha rinnovato il suo patto per la qualità della vita coi cittadini.

Ballottaggio a Brugherio: “patto per qualità della vita”

“Il voto di domenica rappresenta una tappa fondamentale per il futuro di Brugherio – ha detto – Saremo tutti chiamati a decidere se dare nuovo slancio a un progetto per la qualità della vita che abbiamo avviato ormai 5 anni fa oppure innestare la marcia indietro verso un passato che, onestamente, ci ha lasciato più di un ricordo infelice. Il risultato del primo turno, in questo senso, ci ha dato una straordinaria conferma rispetto alla qualità del lavoro che abbiamo svolto finora con il sostegno di tutta la cittadinanza: il 49%, con un robusto vantaggio sul secondo arrivato, ben 20 punti”.

“I cittadini non vogliono polemiche strumentali

“Questo risultato ci racconta anche qualcosa circa l’indisponibilità dei cittadini ad ascoltare polemiche strumentali o ad accettare modalità di propaganda che purtroppo abbiamo visto in queste settimane e che producono degrado, come le affissioni abusive, i volantini attaccati alla segnaletica stradale o gettati a terra – ha aggiunto -. A questi comportamenti abbiamo preferito, io, i nostri candidati consiglieri e i tantissimi volontari, il dialogo diretto con i brugheresi, giorno dopo giorno”.

“Amministrazioen trasparente e solidarietà”

“Del resto, se qualcosa ho capito della nostra città, è che i miei concittadini vogliono essere guardati all’altezza degli occhi, essere ascoltati nei loro sogni e nelle loro difficoltà, affrontare i temi dell’amministrazione trasparente, della solidarietà, del futuro dei nostri ragazzi, del lavoro, della riqualificazione urbana, della scuola e dell’ambiente”, ha detto.

“Valorizziamo territorio e associazioni”

“Aggiungo un aspetto: – ha rimarcato – la grande sfida per la qualità della vita passa tanto dai grandi progetti, come il recupero del Parco Increa o la scelta di vincolare a parco e salvare dal cemento ben 220.000 metri quadrati, che oggi fanno parte del PLIS delle Cave, quanto dalle attenzioni quotidiane, come l’aiuto estivo agli anziani per le commissioni di tutti i giorni e per le esigenze mediche. Parte di questa sfida per un benessere diffuso si vince anche con il coinvolgimento e la valorizzazione dello straordinario mondo delle associazioni brugheresi, un capitale raro e del quale dobbiamo essere ogni giorno orgogliosi”.

Leggi anche:  La Protezione civile di Brugherio rischia di scomparire

“La salute dei cittadini, un tassello importante”

“Approfitto, anzi, di questo spazio per parlare di un punto che non siamo ancora riusciti a spiegare nel merito: la Salute dei nostri cittadini, un altro importante tassello del “patto” per la qualità della vita a Brugherio – ha spiegato – E’ un tema che ci sta portando a seguire con attenzione le criticità (che vivono moltissimi Comuni) legate alla mancata sostituzione dei medici di famiglia che vanno in pensione e legate anche ai servizi attivati dalla Regione nella palazzina del Bennet, in fase di revisione dopo la nuova legge di riordino del sistema sanitario lombardo. Ancora: in collaborazione con le realtà istituzionali e del volontariato abbiamo dato avvio in questi anni al “Tavolo della salute”, con l’obiettivo di promuovere concretamente corretti stili di vita dei brugheresi. E’ per lo stesso motivo che ci proponiamo di far nascere a Brugherio un “ambulatorio solidale”, per venire incontro alle difficoltà di diverse persone a curarsi, acquistare medicine, affrontare visite a pagamento.

“Grazie a chi ci ha dato il massimo”

“In conclusione, al consueto appello al voto, preferisco un ringraziamento sincero ai tantissimi amici, candidati e non, che hanno dato il massimo in questi mesi e settimane (e anche in questi anni, direi), consentendoci un grandissimo risultato al primo turno, e che non hanno certo rallentato nelle ultime due settimane in vista del fondamentale ballottaggio del 24 giugno”, ha concluso.