Innovazione, interazione e investimento. E’ su queste tre parole chiave che si basa il programma di “Nuova Barlassina”, la lista civica che riunisce le forze di centro-destra nelle prossime elezioni amministrative in programma a fine maggio e che sostiene il candidato sindaco Riccardo Pelucchi.

I nomi della squadra

La squadra è stata presentata ieri sera in sala Longoni. A comporre la lista 12 persone, da volti nuovi che si sono per la prima volta affacciati alla scena politica ad altri che già si erano candidati nelle scorse elezioni, a sostegno della Lega o della lista “Barlassina Viva”, che comprendeva le altre forze di centro-destra. Capolista è il dottor Tullio Cappello. Dal gruppo leghista arrivano invece Donatella Galli, consigliere comunale uscente, Serena Ronzoni e Giuseppe Allievi. Paolo Filippone, Andrea Arnaboldi e Maria Mortula sono invece alcuni degli esponenti che si sono presentati cinque anni fa con “Barlassina Viva”. Gli altri nomi nella lista sono quelli di: Giorgio Maria Mariani, Amanda Tessarin, Davide Lanzani e dei giovani Federico Galimberti e Francesco Vintani, figlio di Paolo Vintani, che si candidò a sindaco cinque anni fa con la lista “Scelgo Barlassina”.

Tre parole chiave

“Sono orgoglioso di essere stato scelto come candidato sindaco. Ho alle spalle una grande squadra. Ho detto tanti no, proprio perché sono convinto che più che al singolo si debba guardare al progetto: il candidato non è nessuno se non ha qualcuno alle spalle. Come si evince dal nostro nome, vogliamo portare una ventata di aria nuova: Barlassina ha bisogno di cambiamento”, afferma Pelucchi. E tre sono le parole chiave del programma, che sarà poi presentato esaustivamente nelle prossime settimane: “Innovazione, perché non l’abbiamo vista in questi anni. Investimento, data la poca lungimiranza e la scarsa capacità di progettare a lungo termine, e interazione. Non c’è stata interazione né coi paesi limitrofi né, soprattutto, con i cittadini. Tutto ruota attorno a questi tre punti”.