BrianzaBiblioteche verrà sfrattata dalla Provincia? La Lega interroga. “Non rinnovare contratto a BrianzaBiblioteche? Scelta incomprensibile presa senza consultare il Consiglio provinciale”.

BrianzaBiblioteche sfrattata?

“I nostri sindaci ci hanno informato che la Provincia di Monza e Brianza avrebbe intenzione di non rinnovare il contratto d’affitto a Brianzabiblioteche, in scadenza il prossimo 30 settembre. Una scelta unilaterale di cui non si comprende la natura, comunicata la scorsa settimana durante l’Assemblea dei sindaci dei Comuni aderenti a BrianzaBiblioteche”.

Così i consiglieri provinciali della Lega commentano il deposito di un’interrogazione rivolta al presidente Roberto Invernizzi per chiedere chiarimenti sulle intenzioni dell’ente.

“Manca gestione condivisa dell’Ente”

“Durante la seduta d’insediamento del nuovo consiglio provinciale – continuano gli esponenti del Carroccio – sì è fatto un appello evidentemente caduto nel vuoto, per una gestione condivisa dell’Ente, dal momento in cui non c’è una compagine politica che abbia i numeri per governare da sola”. 

“Non coinvolgere il Consiglio in questa decisione – proseguono i rappresentanti brianzoli del Carroccio – che ha spiazzato i sindaci ed è stata appresa dai consiglieri tramite canali informali, è una scelta incomprensibile  e che avviene nonostante la Provincia abbia sempre auspicato l’utilizzo degli spazi di via Grigna”. 

 “La speranza – concludono i leghisti – è che alla fine prevalga il buonsenso, per questo vogliamo sapere per quale motivazione il presidente Invernizzi ha deciso di non rinnovare la concessione degli spazi nella sede della Provincia a BrianzaBiblioteche”.