Cambio della guardia alla guida della Provincia di Monza e della Brianza. Il sindaco di Lissone Concetta Monguzzi, già vicepresidente dell’ente, è subentrato a Roberto Invernizzi.

Provincia: Monguzzi fino al voto

Dopo la cessazione di Roberto Invernizzi dalla carica di presidente della Provincia, non essendo più sindaco di Bellusco, l’incarico ad interim è andato al sindaco di Lissone Concetta Monguzzi.

L’attuale vicepresidente della Brianza, infatti, dovrà traghettare l’ente di secondo livello verso le elezioni del successore di Invernizzi.

La tornata elettorale, così come per il rinnovo del Consiglio provinciale, non è più «diretta» e quindi non saranno gli abitanti della Provincia a eleggere il presidente, ma i singoli componenti dell’Assise.

Questo quanto previsto dalla Riforma Del Rio che ha trasformato le Province in enti di secondo livello le cui elezioni sono «indirette». Per quanto riguarda l’elezione del successore di Invernizzi il vero «nodo» da sciogliere è la parità dei componenti degli schieramenti.

Come è composto il Consiglio?

Otto i consiglieri eletti tra le fila del Centrosinistra, quattro nell’alveo del Centrodestra e quattro alla Lega.
Questa situazione di parità necessiterà di un accordo tra le coalizioni per cercare, tra i sindaci della Brianza, un nome che sia bipartisan e che raccolga il consenso degli attuali rappresentanti nel Parlamentino.

Leggi anche:  Forza Italia perde pezzi: anche Paolo Romani dà il benservito a Berlusconi

© RIPRODUZIONE RISERVATA