Una conferma, una “promozione” e due volti nuovi. La squadra pensata dal primo cittadino di Renate Matteo Rigamonti per il suo secondo mandato è tutt’altro che scontata. Eccezion fatta per un nome, quello del forzista Luigi Pelucchi, riconfermato vicesindaco e assessore a Lavori pubblici, Edilizia privata e Gestione del territorio. Il resto sono tutte new entry rispetto all’ultimo quinquennio.

Tre volti nuovi a Renate

Fa parte della Giunta Mario Molteni. Il fisico classe 1980, figlio dell’ex comandante della Polizia locale Giovanni, ex consigliere comunale di maggioranza oggi chiamato nella “stanza dei bottoni” da assessore esterno, in quanto non rientrato nel novero degli eletti. Si occuperà di Energia, Ambiente e Cultura. Esterno anche il titolare di Politiche sociali, Semplificazione, Partecipazione: Alice Caldarini, 26enne laureata in Giurisprudenza, figlia del medico condotto Renato.
Con le 42 preferenze fatte registrare, Maria Teresa Villa – una lunga carriera nel settore finanziario del Comune di Sovico – era già sicura di un posto nel parlamentino locale. Rigamonti l’ha voluta nell’Esecutivo, affidandole la Pubblica istruzione.

Leggi anche:  Pedemontana, Olimpiadi, trasporto pendolare su rotaia: il Ministro De Micheli incontra il Pd

Consiglieri al lavoro

“Voglio inoltre che tutti i consiglieri siano coinvolti nell’azione amministrativa”, ha annunciato il sindaco che ha tenuto per sé le deleghe a Bilancio, Comunicazione e Digitalizzazione. Nei prossimi giorni, quindi, formalizzerà gli incarichi pensati per ogni membro della maggioranza entrato in Aula, quindi il recordman in fatto di voti Davide Onofri, Michele Annoni, Matteo Zoia, Lorenzo Rigamonti, Andrea Riva e Davide Sironi. Incarichi a titolo gratuito, con riferimento diretto al sindaco che ha fissato la seduta di insediamento del Consiglio comunale per domani, giovedì 13 giugno, alle 21, in sala consiliare.