E’ in corso in via Silvio Pellico il confronto tra il sindaco uscente Francesco Paoletti (Pd, lista Insieme e L’Altra Carate) e gli sfidanti Marco Pipino (Pipino sindaco e Giovani caratesi) e Luca Veggian (Forza Italia, Lega, Fratelli d’Italia, Energie per l’Italia e Siamo Carate) che saranno protagonisti del nostro faccia a faccia. Assente Giancarlo Grion (Movimento 5 Stelle). Tanti i temi da affrontare. E non mancheranno le sorprese. Ingresso libero.



Elezioni comunali 2018| Il faccia a faccia

Si avvicinano le elezioni comunali 2018. Domenica 10 giugno anche Carate Brianza sarà chiamata a scegliere il suo nuovo sindaco (eventuale ballottaggio il 24 giugno). Stasera, nella sala Rossa dell’auditorium della Bcc il Giornale di Carate mette a confronto i candidati.

Le prime domande ai candidati

Tra le prime domande poste ai candidati la riqualificazione di piazza Cesare Battisti e dell’incrocio di San Bernardo. Terza domanda la fattibilità di un eventuale stop ai camion ad Agliate e Costa Lambro. Terminata la parte dei programmi elettorali entriamo nel vivo delle questioni che hanno infiammato la campagna elettorale: tra queste l’urbanistica, in particolare la sorte che avrà la variante al Piano di governo del territorio approvata prima di Pasqua.

Urbanistica e Piano di governo del territorio

Ecco cosa ne pensano i candidati. Veggian: “Vorrei precisare che quelli del centrodestra non sono i cementificatori, siamo a favore del verde e contro la speculazione edilizia”. Pipino: “Sono contrario alle posizione ideologiche, ritengo che ogni volta sia necessaria un’equa comparazione tra interessi pubblici e privati. Il miglior piano regolatore è il mercato”. Paoletti: “Il nostro Pgt contiene previsioni estremamente concrete ed è normale che un iter del genere venga approvato a fine Amministrazione. Ci tengo a precisare che è costato meno della metà del precedente”.

Questione parcheggi

Dopo il fallimento della ditta che gestiva i parcheggi, per mesi in città è regnata l’anarchia. Paoletti: “Valuteremo le varie soluzioni, sosta libera e disco orario e vorremmo mettere delle telecamere per controllare chi sposta in avanti il disco orario. Abbiamo intenzione di realizzare un nuovo parcheggio con sosta lunga in zona Agorà”. Veggian: “Abbiamo fatto una raccolta firme per regolamentare, siamo convinti di tenere il parcheggio con la sosta a disco orario, di introdurre il parcheggio rosa e di rivedere la sosta per i disabili”. Pipino: “Occorre prevedere un piano di parcheggi che soddisfi tutte le categorie di utenza: pendolari, residenti e utenti dei negozi”.

La carenza di parcheggi attorno alla nuova scuola elementare Mario Lodi

Pipino: “La fine anticipata del nostro mandato ha interrotto un progetto in itinere di completamento della struttura, sarà una delle prime cose che faremo”. Paoletti: “Il Piano attuativo della zona è la soluzione ideale”. Veggian: “Pensiamo di prevedere un parcheggio lungo viale Lombardia con un passaggio pedonale protetto. Bisogna valutare anche la situazione delle Romagnosi e della scuola di Costa”.

Leggi anche:  Il sindaco di Aicurzio fa outing sulla sua malattia

Domande flash

Rinuncerà all’indennità di carica, ospiterebbe un profugo a casa sua, favorevole alla liberalizzazione della cannabis, sono alcune delle domande flash ai candidati. Tra le altre, lato positivo del carattere: Paoletti “trasparenza”, Pipino “tenacia”, Veggian “positività”. Difetti: Veggian “testardaggine”, Pipino “tenacia”, Paoletti “qualche volta mi impongono un po’ troppo”. Primo intervento: Veggian piattaforma, Pipino viabilità, Paoletti marciapiedi.

Piattaforma ecologica

Pipino: “Una locazione ideale potrebbe essere dov’era prima la vecchia piattaforma”. Veggian: “E’ un grosso problema perché è chiusa da due anni e mezzo”. Paoletti: “Nuova Giunta troverà un procedimento già avviato”.

Tema della sicurezza stradale

Paoletti: “Alcuni interventi hanno bisogno di opere, come una rotatoria in via Colombo-Caravaggio, bisogna mettere in sicurezza gli attraversamenti pedonali”. Pipino: “Fermatevi con queste rotonde”. Veggian: “Sono particolarmente sensibile alla sicurezza pedonale”. Paoletti: “L’autovelox è un intervento importante e non è per fare cassa: voglio preparare la cittadinanza. Anche sul rifacimento delle strade abbiamo messo tante risorse”.

Ora i candidati estraggono il nome dell’avversario a cui fare una domanda

Ecco le domande. Veggian a Pipino: “Come mai non ha ritenuto opportuno candidare un giovane?”. Paoletti a Pipino: “Quali interventi per la cultura?”. Pipino a Paoletti: “Premesso che i Comuni non devono produrre utili ma pareggiare i loro bilanci, noi abbiamo lasciato un avanzo di 3 milioni e mezzo perché tu l’hai portato a 7 milioni?”.

E’ il momento del regalo che i candidati hanno fatto agli avversari

Paoletti ha consegnato un libro di poesie. Ironico Pipino: “Renzi porta i poc corn, Berlusconi porta la birra e bevendo e mangiando insieme guferando”. Veggian: due regali a Francesco, un pacchetto di caffè “visto che gli è stata offerta la colazione da tutta Carate e un pinocchietto per promesse non mantenute”. Per Pipino, una foto “del primo amore, Ignazio La Russa”.

Le domande del pubblico

  1. Problema della manutenzione del verde in via Donizetti, XXV Aprile e Giotto.
  2. Nel 2002 gli abitanti erano 16.127, attualmente sono 18.000.  Gli anziani sono passati da 2.912 ora 4.100: cosa avete intenzione di fare per questa categoria?
  3. Immigrazione e integrazione
  4. Gestione del palazzetto sportivo
  5. Intervento di Filippo Tortu, campione di atletica