Luca Veggian o Francesco Paoletti. Centrodestra o centrosinistra. La resa dei conti per l’elezione del nuovo sindaco di Carate Brianza è iniziata.

Elezioni: ballottaggio domenica 24 giugno

E’ iniziata la resa dei conti tra Luca Veggian e Francesco Paoletti. L’ultima sfida tra i candidati che hanno superato il primo turno è in programma domenica 24 giugno quando gli elettori saranno chiamati a scegliere il futuro sindaco della città. Veggian, candidato del centrodestra (Forza Italia, Lega, Fratelli d’Italia, Epi e civica Siamo Carate), parte avanti dopo il 49,85 per cento ottenuto domenica scorsa. Paoletti – candidato della coalizione di centrosinistra – insegue, staccato di 15 punti percentuali. Per 12 voti il professore del Partito democratico è riuscito a strappare un ballottaggio che di fronte all’avanzata dell’avversario sembrava ormai perso.

Confronto pubblico con il Giornale di Carate

Il primo confronto tra Veggian e Paoletti è in programma sabato mattina 16 giugno a partire dalle 10,30. Nella sala rossa dell’auditorium della Bcc di Carate Brianza (in via Pellico) i due candidati si ritroveranno faccia a faccia nel dibattito elettorale organizzato dal Giornale di Carate.

Le dichiarazioni post – voto

Dopo il voto di domenica scorsa Luca Veggian ha iniziato la sua marcia di avvicinamento alla poltrona più alta del Municipio. “3951 GRAZIE!!! – ha postato sulla sua pagina Facebook dopo lo straordinario risultato del primo turno – Mancò la fortuna non il valore. Su Carate soffia forte il vento del cambiamento. I caratesi hanno detto no all’immobilismo di questa giunta di sinistra. Per un pugno di voti alla coalizione di centrodestra non è riuscito il colpaccio di vincere al primo turno ottenendo al tempo stesso un risultato straordinario. Un 49,86% che fa ben sperare per il ballottaggio di domenica 24 giugno. Un mio grazie personale va a tutti i candidati che si sono impegnati in questo primo round ed anche alla squadra che mi ha seguito costantemente in questa campagna elettorale. Forza ragazzi ce la faremo!”.

Leggi anche:  Carate Brianza, pranzo e poesia per gli 80 anni di don Cesare

A distanza la replica di Francesco Paoletti affidata ad un messaggio recapitato agli elettori e ai sostenitori del centrosinistra.

“Grazie di cuore a chi ci ha sostenuto al primo turno portandomi al ballottaggio. Ora si apre una nuova partita. Si ricomincia sullo zero a zero, e in campo ci sono solo due giocatori. A voi spetta la scelta, con il vostro voto stabilirete chi volete come Vostro primo cittadino per i prossimi 5 anni. Chi vi rappresenterà nelle occasioni pubbliche, a Carate e fuori dal nostro territorio, e chi dovrà prendere le decisioni più giuste per migliorare la qualità della Vostra vita e dare una prospettiva alla “nostra” Carate. Il mio avversario parla per slogan. Dice che vuole “liberare Carate dall’immobilismo di questa giunta di sinistra”. Voi sapete come sono andate le cose in questi anni. Sapete che prima di noi c’era stato un Commissario e che abbiamo trovato il Comune con le casse vuote, anzi con i debiti, e senza progetti. Fermo e immobile. Lo restituiamo risanato, con risorse da spendere subito e progetti in corso di realizzazione in tutti i settori: illuminazione, manutenzione stradale, marciapiedi, assistenza agli anziani, progetti con le Scuole, promozione della cultura…”.