Matteo Salvini, vicepremier e e Ministro dell’Interno, a Monza per inaugurare la nuova Questura di via Montevecchia, nell’area della ex Caserma IV Novembre.

Matteo Salvini a Monza

“Questa è una bellissima giornata in cui raccolgo i frutti del lavoro di altri – ha detto Salvini appena arrivato in Questura. Le nostre Forze dell’ordine sono un modello per tutti e hanno poco da imparare e tanto da insegnare: dovremmo essere orgogliosi di quanto fanno”.

Oltre al taglio del nastro della Questura, che ha visto ovviamente la presenza del primo questore di Monza Michele Sinigaglia, Salvini ha preso parte in mattinata all’inaugurazione del Comando provinciale dell’Arma dei Carabinieri e del Comando provinciale della Guardia di Finanza. Presente il Comandante del Gruppo Guardia di Finanza di Monza, colonnello Massimo Gallo.

Qui un breve estratto del discorso di Salvini:

Salvini ha poi parlato del futuro della Guardia di Finanza monzese e dell’aumento dell’organico: “Gli uomini passeranno in futuro da 200 a 300. E visto l’aumento di organico servirà una sede più grande: conto di venire presto ad inaugurarla”.

Leggi anche:  Maria Fiorito sceglie Muggiò e presenta la sua coalizione e i candidati

Il Ministro ha poi ricevuto in dono una stampa dell’Arengario, simbolo di Monza. Una città che il vicepremier ha detto di conoscere a fondo: “Conosco bene il territorio. Un territorio pronto a denunciare, dove gli imprenditori onesti non devono avere paura”.

La mattinata tutta monzese del vicepremier è stata accompagnata dal pubblico delle grandi occasioni, oltre ai vertici nazionali delle Forze dell’Ordine, hanno presenziato anche i politici locali, a partire dal presidente della Provincia di Monza e Brianza Roberto Invernizzi e dal sindaco di Monza, Dario Allevi.