“Il Pd in questi anni ha lasciato troppo soli i sindaci”. Roberto Invernizzi, presidente uscente della Provincia, spiega così la sconfitta del centrosinistra in alcuni paesi.

“Il Pd ci ha lasciato troppo soli”

A Roberto Invernizzi, presidente uscente della Provincia di Monza e Brianza e sindaco uscente di Bellusco, non è bastato che il centrosinistra nel suo paese abbia tenuto eleggendo a primo cittadino Mauro Colombo. Non gli è bastato perché altri sindaci del territorio, che a suo giudizio hanno ben operato in questi anni, sono invece andati incontro alla sconfitta. La più bruciante, probabilmente quella che ha riguardato Mezzago, un tempo un'”isola rossa”, passata al centrodestra.

Quel post su Facebook

Invernizzi non le ha mandate a dire e ha esternato il suo rammarico in un post su Facebook che dice tante cose e trova anche i responsabili di alcune sconfitte. O meglio il maggior responsabile che a parere di Invernizzi ha un nome e un cognome: Partito democratico.

Riferendosi a Giorgio Monti, sindaco di Mezzago; Sergio Gianni Cazzaniga, sindaco di Besana e Maria Antonia Molteni, sindaca uscente di Veduggio, scrive che “pagano colpe non loro, molte delle quali sono da attribuire al partito a cui apparteniamo e che in questi anni ha lasciato soli i sindaci, senza strumenti e senza risorse. Ma persone così sono la nostra forza e il nostro futuro”.

Leggi anche:  Corbetta: La mia ricetta per attirare a Besana i turisti

Un post che sicuramente farà rumore e probabilmente farà riflettere anche i responsabili del Partito democratico a livello nazionale. Un post dettato dalla stima che lega Invernizzi agli altri tre sindaci uscenti, in particolare con Monti, con quale ha dato vita all’unione fra Bellusco-Mezzago.