Dopo mesi e mesi di attese, finalmente il nuovo parcheggio della stazione ferroviaria di Lissone è stato aperto oggi, lunedì. Sono infatti un centinaio i posti auto gratuiti a disposizione dei pendolari, con ingresso e uscita in via Guidoni. Ma la vera novità è la chiusura (prevista nell’ordinanza, ma non annunciata ai pendolari) dei vecchi stalli a lato dell’accesso allo scalo.

Nuovo parcheggio? Ma chiude quello vecchio

La sorpresa, annunciata anche nell’ordinanza firmata dal Comandante della Polizia locale, ha riguardato l’apertura del nuovo spazio con la contestuale chiusura dei vecchi stalli a ridosso del binario 1  e della ciclostazione.

Si può pubblicizzare dappertutto l’apertura del nuovo parcheggio senza specificare che quello vecchio resterà chiuso? – ha tuonato il capogruppo di Forza Italia (e pendolare) Daniele Fossati – La gente che va a lavorare a Milano non può rischiare di perdere il treno perché avete dimenticato di avvisare “a caratteri cubitali” che sarà lasciato chiuso uno dei due parcheggi. Sono davvero senza parole.

Effettivamente qualche disagio in relazione alla chiusura dei vecchi spazi di sosta (previsti nell’ordinanza dirigenziale di modifica alla viabilità) c’è, soprattutto per chi si reca in stazione per prendere il treno per andare a lavoro o sul luogo di studio.

Leggi anche:  Sedi del PD prese di mira dai vandali

Soddisfatto invece il sindaco

Soddisfazione invece, per l’ampliamento del parcheggio di scambio, è stata espressa dall’Amministrazione comunale e in primis dal sindaco Concetta Monguzzi.

L’area che andiamo a rendere usufruibile rappresenta una facilitazione per chi sceglie il treno come mezzo per raggiungere il luogo di studio o di lavoro – ha sottolineato il primo cittadino – Servirà inizialmente un po’ di pazienza, ma siamo soddisfatti per il risultato raggiunto, per il quale da tempo ci siamo adoperati con tutti i passaggi necessari.

Per aiutare i pendolari nelle ore di massima affluenza una pattuglia della Polizia locale provvederà a regolare l’ingresso e l’uscita delle auto nell’area. Resterà chiuso quindi, per sistemazione, il vecchio parcheggio dietro la ciclostazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA