Lissone, il sindaco Concetta Monguzzi ha presentato questa mattina la sua nuova Giunta. Tre le riconferme e quattro le “new entry” nella squadra di Governo che affiancherà il primo cittadino nei prossimi cinque anni.

La Giunta: tre le riconferme

Fresco di riconferma ai Lavori pubblici, Marino Nava, che è stato anche indicato come vicesindaco. A lui anche le deleghe al patrimonio, verde pubblico, riqualificazione del centro e delle periferie e mobilità.

Riconfermata anche Anna Maria Mariani ai Servizi sociali, politiche per la salute, pari opportunità, politiche per la casa e la nuova delega al welfare di comunità.

Il democratico Domenico Colnaghi, resta saldo al Bilancio, risorse finanziarie,  tributi, società partecipate, economato e acquisti. A lui anche la Pianificazione, programmazione e ciclo della performance , il fund raising, i ‘progetti intersettoriali strategici e l’innovazione tecnologica.

La Giunta: le “new entry”

Promozione in Giunta per Alessandro Merlino, che gestirà le delicate deleghe allo Sviluppo economico, politiche produttive e del commercio, politiche del lavoro. Merlino avrà anche la delega al Distretto urbano del commercio e allo Sportello unico attività delle produttive.

Una “new entry” sarà Alessia Tremolada (già consigliere comunale negli anni Duemila nella lista “Uniti per Lissone e difensore civico dal 2007 al 2012), neo assessore alla Cultura, istruzione superiore, politiche giovanili, partecipazione, trasparenza, comunicazione e personale.

Leggi anche:  Forza Italia perde pezzi: anche Paolo Romani dà il benservito a Berlusconi

L’ex presidente del Consiglio, Renzo Perego, è il nuovo assessore alla Pubblica istruzione e sport, con delega anche all’Educazione degli adulti, alla formazione professionale, all’alternanza scuola-lavoro e ai servizi demografici.

Giunta: un avvocato all’Urbanistica

Il nuovo assessore all’Urbanistica, che succede a Lisa Mandelli, sarà Antonio Erba. A lui le deleghe alla pianificazione del territorio, edilizia privata, ecologia e ambiente, ai Diritti degli animali e ai parchi.

L’ex vicesindaco “in pole” per la presidenza

All’ex vicesindaco del Partito democratico, Elio Talarico, potrebbe infatti andare la presidenza del Consiglio comunale. L’ex delegato alla Cultura e Marketing territoriale, infatti, è stato il “recordman” di preferenze in casa Pd.

di Omar Porro