Più Europa, il partito fondato dall’ex ministro degli Affari esteri e cooperazione internazionale Emma Bonino, si presenta ufficialmente a Monza. Un appuntamento – il primo nella Provincia brianzola – in vista del primo congresso nazionale del movimento di fine gennaio a Milano.

Più Europa sbarca a Monza

Giovedì 17 gennaio, alle 18.30 al Corrobbiolo Brew Pub in piazza Indipendenza a Monza, si terrà il primo incontro del  soggetto politico presentatosi alle recenti elezioni nazionali del 4 marzo e nato dalla collaborazione fra Emma Bonino (Radicali Italiani e ex ministro degli Affari esteri), Benedetto della Vedova (Forza Europa, ex sottosegretario agli Esteri) e Bruno Tabacci (ex presidente di Regione Lombardia tra il 1987 e il 1989).

Liberismo, europeismo e diritti

Il partito, che celebrerà il suo primo congresso nazionale proprio a Milano dal 25 al 27 gennaio, vuole essere un soggetto europeista di stampo liberale, partendo dai progetti e dalle battaglie del movimento radicale.

Crescita, ricerca, diritti civili, sostenibilità ambientale ed ecologia, ma anche lavoro, occupazione e impegno verso gli Stati Uniti d’Europa. Questi alcuni dei punti contenuti nel programma del nuovo movimento (che non si pone ne a Destra, ne a Sinistra) che alle elezioni politiche dello scorso marzo ha raggiunto il 2,6%, non riuscendo però a superare la soglia del 3% di sbarramento.

In Regione Lombardia, invece, il partito di Bonino e Della Vedova (in corsa per la leadership al congresso di gennaio contro il leader dei Radicali, Marco Cappato e il deputato Alessandro Fusacchia) è riuscita a strappare un seggio nell’Aula di Palazzo Pirelli eleggendo Michele Usuelli.

Leggi anche:  Sesto, chiesa contro CasaPound e sindaco: "siamo preoccupati"

L’incontro a Monza

Con il quarto miglior risultato in termini di voti assoluti in Lombardia (dopo Milano, Bergamo e Cologno Monzese) 6.212 residenti a Monza hanno votato Più Europa. L’incontro di giovedì è organizzato da Giulia Pastorella, promotrice della lista per il congresso “Contare di Più“, in prima linea per sostenere il deputato a Montecitorio Alessandro Fusacchia.

Lo scopo della serata è anche quello di “agganciare” nuovi iscritti per riuscire a formalizzare anche la nascita del gruppo territoriale su Monza e Brianza.

Ma c’è di più. Durante l’incontro sarà possibile parlare dei tanti problemi del territorio e di come l’Europa può aiutare le realtà locali. Ma sarà anche l’occasione per discutere delle prossime elezioni per il rinnovo della composizione del Parlamento europeo (l’unico organo eletto direttamente dai cittadini dei 27 Stati membri, il 28esimo era il Regno Unito che uscirà ufficialmente dall’Ue il prossimo marzo) che si terranno tra il 23 e il 26 maggio. Il numero dei deputati da eleggere sono passati da 751 a 705 dopo la riduzione prevista nel febbraio del 2018.

© RIPRODUZIONE RISERVATA