Nominato il nuovo assessore a Varedo. Laura Caldan raccoglie l’eredità di Sonia Boccafoglia, scomparsa a settembre. Il primo impegno sarà portare a termine il piano del diritto allo studio

Nominato il nuovo assessore

Il sindaco Filippo Vergani ha scelto tra i consiglieri comunali il nuovo componente del suo esecutivo che prenderà il posto di Sonia Boccafoglia, recentemente scomparsa a causa di una grave malattia. Si tratta del consigliere della Lega Laura Caldan, 35 anni, di professione impiegata e nonostante la giovane età una lunga militanza nel Carroccio.

Le deleghe

Iscritta alla Lega da quando era ragazzina, Caldan è stata responsabile federale dei Giovani Padani e del GAP (Giovani Amministratori Padani), segretario di sezione e assessore a Paderno Dugnano, nella Giunta di Marco Alparone, con deleghe a Politiche giovanili, eventi, promozione e comunicazione. Delle numerose partite che facevano capo all’assessore Boccafoglia, il sindaco Vergani ha deciso di affidarle Istruzione, Edilizia scolastica e ha aggiunto le Partecipate. Il primo cittadino ha trattenuto per se la delega ai Lavori pubblici e cimiteriali.

Leggi anche:  Lascia un inquietante biglietto ai genitori poi sparisce

Il primo impegno in agenda

“Non è facile salire su un treno in corsa – ha premesso il Caldan – ma l’entusiasmo c’è e sono pronta a raccogliere l’eredità di Sonia”. Il primo impegno del neo assessore sarà completare entro fine ottobre il piano di diritto allo studio, al quale stava lavorando Boccafoglia. “Cercherò di portare avanti tutto ciò che era in programma mettendoci anche del mio – ha aggiunto – essendo mamma di due bimbi l’argomento non mi è nuovo. Lo spirito sarà proprio quello di una mamma, preciso e puntuale sulle attività e i servizi per i bambini e gli studenti”.