Pedemontana, Olimpiadi, trasporto pendolare su rotaia: sono solo alcuni dei temi che la Lombardia sta affrontando in questi mesi.

Il Ministro De Micheli incontra il Pd

Perciò, il Partito democratico lombardo, insieme al Gruppo regionale dei dem, ha incontrato, a Palazzo Pirelli, a Milano, il Ministro delle Infrastrutture e dei trasporti Paola De Micheli. L’incontro è stato utile per illustrare alla responsabile dell’importante dicastero le questioni infrastrutturali e territoriali aperte in Lombardia e per un reciproco aggiornamento sulle priorità assegnate e sul lavoro da fare a breve.

Tanti temi sul tavolo

“Abbiamo voluto questo incontro perché il Ministero della De Micheli è centrale per lo sviluppo della regione e per la soluzione dei problemi quotidiani dei lombardi. Abbiamo ringraziato il Ministro per la grande attenzione che sta dando alla Lombardia, a dimostrazione della presenza del Governo sul nostro territorio. Le questioni che abbiamo di fronte si chiamano Olimpiadi 2026, con i collegamenti da Milano a Lecco e alla Valtellina, Pedemontana, i ponti sul Po, i collegamenti Cremona-Mantova, lo sviluppo della rete ferroviaria e il nodo di Trenord e della qualità del servizio per i pendolari, su ferro e su gomma”, fa sapere Gigi Ponti, consigliere regionale del Pd.

Leggi anche:  Lega in piazza contro il Mes, il Fondo salva Stati

La questione trasporti

In particolare, aggiunge Ponti, “credo sia importante non solo dal punto di vista infrastrutturale, ma per l’intero sistema produttivo economico lombardo che si sia riaperto il tema di Pedemontana con la firma del secondo contratto aggiuntivo e con le risorse dedicate alla tratta B2”. Non solo, fa sapere il consigliere Pd: “Con il Ministro abbiamo anche parlato della situazione dei trasporti e delle particolari criticità legate al servizio ferroviario e a Rfi. Abbiamo fatto presente alla De Micheli che la questione del trasporto pubblico, sul quale il Pd si sta impegnando anche sul fronte delle tariffe, deve trovare soluzioni più eque rispetto a quelle attuali”.

Per competenza, si è parlato anche di casa, di dissesto idrogeologico e di tutela del territorio. “Abbiamo elencato al Ministro una serie di interventi che riteniamo necessari e sui quali continueremo la nostra azione politica, tenendo aperta l’interlocuzione con il Governo e con la Regione. La De Micheli, da parte sua, ha garantito l’impegno non solo su Pedemontana, ma anche su tutti i dossier aperti”.