Questa mattina, lunedì, una delegazione del gruppo territoriale Più Europa-Brianza ha effettuato una visita al carcere di Monza nell’ambito della mobilitazione nazionale dei Radicali italiani in occasione del 36esimo anniversario dell’arresto di Enzo Tortora.

Più Europa visita il carcere

Durante la visita la delegazione di Più Europa ha potuto riscontrare le condizioni detentive e lo stato della struttura di via Sanquirico, nel quartiere di Sant’Albino.

Il carcere di Monza soffre da tempo di una situazione di sovraffollamento comune a molti altri istituti in Italia, nonché di problematiche strutturali notevoli, che hanno portato alla chiusura per inagibilità di diverse sezioni come l’ex reparto femminile, il reparto di osservazione psichiatrica e parte della Caserma della Polizia penitenziaria.

Così hanno commentato (poco prima di varcare l’ingresso) i rappresentanti del partito che hanno anche ringraziato la direttrice della casa circondariale Maria Pitaniello e il personale che quotidianamente lavora nell’istituto monzese in situazioni spesso complesse.

© RIPRODUZIONE RISERVATA