Il Pd lancia la sfida per Politiche e Regionali.

La campagna

In questi giorni il Pd ha avviato la campagna elettorale in Brianza: nel mirino le elezioni Politiche e il tentativo di “strappare” al Centrodestra il governo di Regione Lombardia. I candidati sul territorio sono stati presentati sabato e lunedì.

 Corsa su Roma “ad handicap”

Paradossalmente, quella verso la Capitale, per i posti al Parlamento si annuncia una sfida decisamente difficile. “Non è mistero che ci aspettavamo di più. Abbiamo sfide difficili, quasi impossibili, ma la Brianza può stupirci scegliendo persone legate al territorio piuttosto che i candidati catapultati dal Centrodestra sul territorio”, ha commentato il deputato uscente Roberto Rampi.

I candidati

A Seregno per l’uninominale alla Camera ci sarà il sindaco di Veduggio, Maria Antonia Molteni. A Monza il segretario provinciale Pietro Virtuani. A Gorgonzola l’ex sindaco di Vimercate, Enrico Brambilla. A Cinisello Ezio Casati. A Cologno Morena Maria Lucà. Al terzo e quarto posto del listino plurinominale di Monza-Seregno ci sono invece LauraVarisco, assessore a Villasanta e Alberto Pilotto, segretario del Pd a Monza. Nel collegio di Sesto c’è Simona Buraschi, consigliere comunale a Meda.

Leggi anche:  Tasse tra le più basse d'Italia, con autonomia faremo altri tagli| Il governatore risponde

Per il Senato, all’uninominale a Monza, c’è l’ex assessore monzese Cherubina Bertola. A Monza-Sesto San Giovanni, al plurinominale Roberto Rampi è al terzo posto e Cherubina Bertola al quarto.

Regione, è la volta buona?

La squadra del Pd per la Regione
La squadra del Pd per la Regione

“Abbiamo otto candidati di rilievo. Due sono gli obiettivi: vincere e portare in Consiglio Regionale le nostre competenze”, ha osservato il segretario provinciale Pietro Virtuani.

Trasporti, sanità, cultura e lavoro, i temi maggiormente sottolineati dai candidati al Pirellone. “La Regione merita di più, gestire l’esistente è un concetto che va superato”, ha osservato l’ex sindaco di Monza, Roberto Scanagatti. Ancor più netta l’ex sindaco di Nova Milanese, Laura Barzaghi, consigliere regionale uscente: “Questa volta voglio vincere, il giudizio sull’Amministrazione Maroni è negativo: slogan, bugie, false promesse. E zero fatti. La Lombardia è una Ferrari, ma l’hanno guidata come fosse una 500”.

Chi corre

Oltre a Scanagatti e Barzaghi, correranno Margherita Brambilla, assessore ad Agrate, l’ex presidente della Provincia Gigi Ponti, il vicesindaco di Desio Cristina Redi, Domenico Colnaghi, assessore al Bilancio a Lissone, Jamila Abouri assessore a Bernareggio, Giacomo Biffi assessore a Cavenago.