Quanto dichiarano i nostri rappresentanti in Regione? Quanto guadagnano i brianzoli in trasferta al Pirellone?  La curiosità ha trovato risposta. Sul sito istituzionale di  Regione Lombardia sono stati pubblicati i dati Irpef relativi alle dichiarazione dei redditi 2017 dei consiglieri regionali eletti lo scorso 4 marzo.

Quanto dichiarano i consiglieri regionali brianzoli

La dichiarazione dei redditi più ricca tra i nostri rappresentanti è quella del consigliere regionale, nonché vice presidente di Regione Lombardia, il forzista Fabrizio Sala. Per lui un reddito complessivo di 141.368,00 euro e un imponibile poco superiore ai a 130mila euro.

Sul secondo gradino del localissimo podio brianzolo Luigi Ponti (Pd) di Cesano che ha dichiarato 54.944mila euro di imponibile. Segue al terzo posto sui gradini del podio il pentastellato Marco Fumagalli di Brugherio. Per lui 48.700mila euro di reddito complessivo e 47.971 di imponibile.

Giù dal podio ma a poca distanza troviamo il monzese Federico Romani (FI) che nel 2017 ha dichiarato un reddito complessivo di poco inferiore ai 46 mila euro e un imponibile di 41.700mila euro.

Il besanese Alessandro Corbetta (Lega) segue e si ferma poco sotto i 40mila euro, con il suo reddito complessivo di 37.666,00 euro e un imponibile di 35.866,00 euro.

Chiudono la classifica Paola Romeo (FI) di Limbiate con un imponibile di 20.708,00 euro e il leghista Andrea Monti che nel 2017 ha dichiarato nel 2017 un reddito complessivo di 15.272,00 euro.

Leggi anche:  Chiusa la stazione di Ceriano, il sindaco: "Arriveranno orde di tossici"

Gli stipendi

Sul fronte delle indennità troviamo che tutti percepiscono 6327 euro di indennità mensiledi carica e 4218 euro di rimborso forfettario mensile per l’esercizio del mandato. A queste cifre, per il consigliere Romani vanno aggiunti 1080 euro per indennità mensile di funzione. Che diventano 1608 per Andrea Monti e 540 euro per Corbetta.

Specifichiamo che le indennità di carica e di funzione sono indicate al lordo delle imposte fiscali e degli altri eventuali oneri di legge. Gli importi indicati non sono comprensivi di eventuali trattenute effettuate a vario titolo (per esempio, spese telefoniche). Il rimborso forfettario per l’esercizio del mandato inoltre non è assoggettato a tassazione (art.52 D.P.R. n.917 del 1986). L’importo indicato non è comprensivo di eventuali trattenute per assenze secondo quanto previsto dalle disposizioni vigenti.

Il più ricco in Regione

Il numero uno del Pirellone, ovvero il Governatore Attilio Fontana, è anche il più… ricco. Ha dichiarato 294mila euro di reddito complessivo e 259mila di imponibile. Per lui i canonici 6327 euro di indennità mensile di carica e 4218 euro di rimborso forfettario mensile per l’esercizio del mandato e 2700 euro per indennità mensile di funzione.