Seveso Futura apre la propria fase costituente, un percorso a tappe che si concluderà ad ottobre con la nascita dell’associazione politica. Sono tre le iniziative messe in cantiere: un’occasione per aprire il dibattito in città su temi importanti.

Ricostruire una comunità politica

L’associazione, nata poco prima delle ultime elezioni comunali, sta ora crescendo sempre più e il suo obiettivo, come rivelato dai componenti è “Ricostruire una comunità politica attenta e solidale. Riteniamo fondamentale, da un lato, partire da una attenta analisi dei bisogni e, dall’altro, offrire ai cittadini la possibilità di partecipare alla costruzione di una proposta politica”. Per effettuare una mappatura dei bisogni, Seveso Futura ha lanciato l’idea di un questionario che verrà sottoposto ai cittadini nei prossimi giorni. Mentre per elaborare la proposta politica, in
parte già abbozzata grazie alla pubblicazione del Manifesto di qualche mese fa, il movimento civico invita tutta la cittadinanza a partecipare al percorso costituente.

Tre incontri

La prima iniziativa è in programma giovedì 20 settembre. Si parlerà di “Pedemontana e rischio diossina”. Giovedì 4 ottobre, invece, all’evento “Periferie al centro” si affronterà il tema della marginalità, sia in chiave urbanistica sia in senso sociale e culturale. Infine, giovedì 18 ottobre, si ragionerà su “Il valore dell’impegno civico”: tappa che
segnerà la nascita ufficiale dell’associazione politica Seveso Futura. Tutti e tre gli incontri si svolgeranno nella sala civica di via Pellico. “Il nostro obiettivo è radicarci nel territorio – afferma Giorgio Garofalo, tra i promotori del Manifesto – vogliamo lanciare il messaggio che “Impegnarsi non è inutile”. Molti cittadini sono delusi dalla politica odierna, vogliamo contribuire ad un aumento della partecipazione”.