Testa a testa tra due Romeo alle regionali (che non sono parenti) e Forza Italia si divide. Alcuni sosterranno Paola Romeo, 33 anni, figlia dell’attuale sindaco, che corre con il partito berlusconiano e altri Francesco Romeo ex forzista e ora candidato di  «Noi con l’Italia», formazione di centrodestra che fa riferimento a Maurizio Lupi che raccoglie il simbolo dell’Udc

Cambieranno gli equilibri in Consiglio comunale

«Quando mi hanno proposto la candidatura, Paola non aveva ancora definito la sua – premette Francesco Romeo – comunque in questa campagna elettorale ho il sostengo di Michele Melchiorre della lista civica “Siamo Limbiate” e di Massimiliano Giannessi, capogruppo di Forza Italia in Consiglio comunale. Abbiamo in mente un progetto politico e dopo le elezioni formeremo il gruppo consiliare “Noi con l’Italia”». Una scelta di campo dovuta a quanto pare al dissenso per la candidatura di un familiare del sindaco

Con due omonimi si farà confusione

Immaginabile – come già in passate elezioni – la confusione che si potrà creare al momento di esprimere le preferenze.  Quanto al testa a testa, Paola Romeo commenta: «Abbiamo lo stesso cognome, non corriamo per lo stesso partito ma per la stessa coalizione. Ho profonda stima di Franco che mi conosce dai suoi esordi in Forza Italia, se non prima»

Leggi anche:  Giornata di studio in Regione su una politica concreta e “pratica”

Partito diviso come nel 2013

Come nel 2013 Forza Italia (allora era Popolo delle libertà) rischia di finire in frantumi. Cinque anni fa nel duello Antonio Romeo – Fabrizio Sala, i militanti del club limbiatese si erano divisi e Romeo non era riuscito a entrare in Consiglio regionale per un soffio (è subentrato successivamente ma si è dimesso per fare il sindaco)