Tour a Sovico con Paolo Gentiloni, presidente del Partito democratico, già presidente del Consiglio e ministro degli Esteri.

Tour a Sovico con Gentiloni

Ieri mattina (venerdì 10 maggio) l’ex presidente del Consiglio dei Ministri, Paolo Gentiloni, ha fatto tappa in paese a sostegno della candidatura di Franco Galli alle prossime elezioni comunali. Alle 12.30 Gentiloni è arrivato in piazza Riva dove ad accoglierlo c’erano oltre al candidato sindaco, il primo cittadino uscente, Alfredo Colombo, la Giunta e il segretario del Partito democratico Basilio Mascia. Dopo una tappa in Comune, il presidente del Pd ha visitato la Chiesa Vecchia, poi ha percorso a piedi il centro del paese per raggiungere la sede del Co-Working, infine si è fermato in piazza Frette per i discorsi ufficiali.

Fare il sindaco è impegnativo ma soddisfacente

“Mi ha fatto molto piacere questo mini tour di Sovico, abbiamo visto il frutto della storia, l’industria il tessile – ha esordito Gentiloni – Abbiamo visto anche tanta vitalità, dalla sede dell’Amministrazione comunale, alla nuova pista ciclabile, alla bellissima esperienza di co-working che abbiamo visitato. E’ la conferma di una cosa che sappiamo bene cioè la forza e la vitalità di questo territorio. Un territorio che ha bisogno di amministratori e operazioni che uniscano, come giusto, competenza, credibilità e passione. Se non hai passione è difficile fare il sindaco, è un lavoro che ti impegna tutti i giorni e tutto l’anno. E’ un’attività che richiede un impegno costante e disponibilità ad affrontare i problemi tutti i giorni dell’anno. Però è anche una delle attività politiche più soddisfacenti che ci possano essere, perché alla fine non c’è nulla come l’amministratore locale che consenta di misurare concretamente i risultati delle cose che vengono decise. Un parlamentare non ha il rapporto diretto con i cittadini”.

Abbiamo un governo anti-europeo che ci sta portando all’isolamento internazionale

“Il nostro impegno di questi tempi, complicati per l’Italia a livello nazionale, europeo, internazionale, è quello di confermare invece un po’ di fiducia e ottimismo nelle nostre Amministrazioni locali tornando a vincere e proseguendo questa bellissima esperienza a Sovico. Abbiamo bisogno di questa forza. Si dice spesso che il Partito democratico deve tornare a contatto con i cittadini e con la gente ma non è che noi non siamo a contatto con i cittadini. Lo siamo innanzitutto attraverso i nostri amministratori. Vincere in queste realtà è un segnale importante per la Lombardia e per l’Italia. E poi ci sono le elezioni per le quali dobbiamo dare un segnale di continuità all’impegno italiano per l’Europa. Siamo l’unico, tra i grandi Paesi europei, ad avere un governo anti-europeo che ci sta portando in un isolamento internazionale senza precedenti”.

Leggi anche:  I leghisti brianzoli ieri in piazza Duomo a Milano

La spinta della Lega si sta ridimensionando

“I sondaggi sui giornali dimostrato che tutta questa spinta della Lega si sta fortemente ridimensionando, quindi abbiamo 15 giorni in cui queste carte in tavola possono cambiare. Non sono carte già distribuite. Quindi in primo luogo continuare l’esperienza amministrativa a Sovico, vincere le elezioni e un pensiero importante al contributo che dobbiamo dare per la dignità del nostro Paese. Sono in gioco valori in queste elezioni europee che hanno a che fare con la dignità dell’Italia. Noi non vogliamo un Paese incattivito, isolato a livello internazionale e promotore non dei nostri valori ma di nazionalismo, odio, isolamento. Vogliamo l’Italia molto semplicemente e penso che possiamo dare il 26 maggio un bel segnale in questa direzione. Ringrazio tutti per questa bellissima mattinata brianzola, auguri e soprattutto lavoriamo in queste due settimane perché c’è ancora moltissimo da fare e moltissime convinzioni di nostri amici e concittadini che possono cambiare nei prossimi giorni, aiutiamoli a cambiare idea se hanno idee strane. Grazie e buon lavoro, forza e coraggio a tutti quanti”.

Il servizio anche sul Giornale di Carate in edicola martedì 14 maggio 2019.